Tag Archives: preghiera

In preghiera per le vocazioni

dal 4 marzo 2017 il primo sabato di ogni mese
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Con sabato 4 marzo 2017 inizia un’importante esperienza di preghiera per le vocazioni nella nostra Diocesi. Il vescovo Lauro ha infatti accolto con gioia la proposta della pastorale vocazionale di dedicare il primo sabato di ogni mese ad una mattinata di digiuno e di preghiera per le vocazioni con una Santa Messa alle ore 9.00 presso la Chiesa di Sant’Apollinare a Trento.
L’iniziativa prosegue per tutta l’estate.

LEGGI DI PIU’

Vescovo Lauro ai collaboratori: potenziare preghiera e ascolto

La riflessione di don Piero Rattin sull'arte d'invecchiare
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Oltre 60 presbiteri collaboratori hanno partecipato giovedì 8 marzo in Seminario al secondo incontro diocesano con il vescovo Lauro e il vicario del Clero d. Ferruccio Furlan.
Centrale la riflessione del biblista d. Piero Rattin, delegato per la pastorale Ammalati e Anziani, che ha sviluppato il pensiero su come l’invecchiare possa essere un’arte anche per i preti, oltre che per i laici, offrendo ben sette suggerimenti di saggezza e sottolineando che “la spiritualità che aiuta un prete ad invecchiare bene è quella che l’aiuta a passare dal fare (che ha sempre caratterizzato il suo ministero), al lasciarsi fare”.

Nella vecchiaia esiste un’evoluzione che non è necessariamente negativa e l’amarezza che può comunque emergere, può essere temperata dalla resilienza, cioè dalla capacità di reagire e progettare in presenza di eventi problemativi e situazioni difficili. Compito principale degli anziani è pregare: in una società dove non si prega più, l’anzianità non ha senso.

Per il vescovo Lauro, che ha preso la parola dopo una breve pausa seguita alla riflessione di don Piero, tre sono le strade prioritarie da percorrere:

  1. la preghiera e la fiducia nella sue potenzialità
  2. la frequentazione della Parola di Dio
  3. l’ascolto nel dialogo e nella riconciliazione

E’ seguito quindi un tempo di confronto con interventi dei partecipanti e la condivisione del pranzo.

Leggi la riflessione di d. Piero Rattin

“La preghiera? Quando la fede intreccia il quotidiano”

Paola Bignardi all'Azione Cattolica chiude il ciclo di incontri sulla preghiera
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Dare sapore alla vita – la preghiera nella vita quotidiana“. Ne ha parlato a Trento domenica 5 novembre  Paola Bignardi, ospite alla Giornata unitaria dell’Azione cattolica diocesana. Nell’aula magna del Seminario, l’ex presidente nazionale di Azione Cattolica ha spiegato il valore della preghiera nel quotidiano, chiudendo il ciclo di tre incontri sulla preghiera proposti da Ac, inaugurato dal vescovo Lauro e proseguito con gli artisti dell’UCAI. “La vita per il laico – ha detto – non è ostacolo alla preghiera; pregare non significa sacrificare impegni o aprire dei varchi nel ritmo frenetico delle nostre giornate… La preghiera è espressione della fede, ma allo stesso tempo la vita dei laici trova nella preghiera la propria forma; non segue ritmi, regole e forme rigide, perchè interpreta la nostra esperienza di vita. L’unico campanello che ci dice che è ora di pregare è la nostra responsabilità e la libertà personale. Qui la sintesi dell’intervento di Paola Bignardi. 

Pregare, perché? L’Azione Cattolica cerca risposte

Dal 5 ottobre tre incontri: apre Vescovo, poi Ucai e Bignardi
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Che senso ha pregare oggi? Come pregare da laici nella quotidianità delle nostre giornate? Perché pregare per gli altri e con gli altri?  Domande a cui cerca di rispondere l’Azione Cattolica diocesana in 3 appuntamenti sul senso della preghiera oggi – dal titolo “E per favore non dimenticatevi di pregare per me! (Papa Francesco)” – per riflettere insieme sul valore personale, comunitario ed ecclesiale della preghiera dei laici come sorgente di vita, relazione, carità e umanità.

Giovedì 5 ottobre (20.30 Vigilianum) , sarà il vescovo Lauro ad offrire risposte all’interrogativo di fondo “Perché pregare oggi?”; pregare è dare senso alla vita, recita il sottotitolo.

Giovedì 26 ottobre (20.30 Vigilianum) Giuseppe Calliari e Mirta De Simoni dell’Unione Cattolica degli Artisti Italiani (UCAI) del Trentino racconteranno come si rappresenta la preghiera attraverso l’arte, nelle chiese e come aiuto per la meditazione personale. Titolo della serata: L’arte come strumento di preghiera. La bellezza come necessità interiore

Il ciclo di incontri terminerà domenica 5 novembre con l’incontro dedicato alla spiritualità dei laici, aiutati dalla professoressa Paola Bignardi, già presidente nazionale di Azione cattolica, per capire meglio come la preghiera sgorga dalla vita, la illumina e le dà senso. “Dare sapore alla vita. La preghiera nella vita quotidiana” (all’interno della 1a Giornata diocesana dell’AC – Seminario diocesano ore 10.30).

In cattedrale preghiera h24, in comunione con Francesco

Venerdì 24 e sabato 25 marzo. Con sacramento della Riconciliazione
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Rispondendo all’invito, rivolto alle Chiese locali, da papa Francesco in qualità di vescovo di Roma, anche l’arcivescovo Lauro chiama le comunità cristiane del Trentino a vivere l’iniziativa “24 ore per il Signore” il 24 e 25 marzo prossimi.

In particolare la Cattedrale di Trento resterà ininterrottamente aperta per 24 ore: a partire dalla Celebrazione dei Vespri, presieduti dal Vescovo venerdì 24 marzo alle ore 18.30 e per tutto il giorno di sabato 25, fino ai Primi Vespri della IV Domenica di Quaresima, sabato alle ore 18.30, seguiti dalla Celebrazione dell’Eucarestia festiva.

Le ore del giorno e della notte saranno scandite dall’ascolto della Parola di Dio e dalla preghiera di adorazione. In qualche momento dell’adorazione saranno proclamati testi della Sacra Scrittura per disporre alla celebrazione personale del sacramento della Riconciliazione a cui si potrà accedere grazie alla disponibilità di sacerdoti ininterrottamente, nel corso delle 24 ore.

ECCO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO

Venerdì 24 Marzo:

  • ore 18.30: Canto dei Vespri del venerdì, III settimana di Quaresima, presieduti dall’Arcivescovo Lauro
  • ore 19.00: Celebrazione dell’Eucaristia, presieduta dall’Arcivescovo
  • ore 23: Canto della preghiera di Compieta
  • durante tutta la notte: Adorazione del Santissimo Sacramento. Dalle 23.00 alle 00.00 il suono dell’organo accompagnerà la preghiera di adorazione.

Sabato 25 marzo:

  • ore 06.15: Celebrazione dell’Ufficio delle Letture
  • ore 07.00: Reposizione del Santissimo Sacramento
  • ore 07.10: Celebrazione dell’Eucaristia all’altare dei Santi Martiri
  • ore 08.00: Canto delle Lodi e Celebrazione Capitolare dell’Eucaristia, esposizione Euc.
  • ore 12.00: Celebrazione dell’Ora Sesta
  • ore 18.00: Benedizione Eucaristica
  • ore 18.30: Canto dei primi Vespri della IV Domenica di Quaresima
  • ore 19.00: Celebrazione Eucaristica domenicale

Chiesa di Trento ogni mese in preghiera per le vocazioni

Da sabato 4 marzo in Sant'Apollinare s. Messa con vescovo Lauro. Una mattinata di digiuno
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Con sabato 4 marzo 2017 inizia un’importante esperienza di preghiera per le vocazioni nella nostra Diocesi. Il vescovo Lauro ha infatti accolto con gioia la proposta della pastorale vocazionale di dedicare il primo sabato di ogni mese ad una mattinata di digiuno e di preghiera per le vocazioni con una Santa Messa alle ore 9.00 presso la Chiesa di Sant’Apollinare a Trento.

La proposta va ad affiancarsi a quella del primo giovedì del mese dove già tante comunità sono riunite a pregare con il Monastero Invisibile. Come ha detto ai giovani il Vescovo Lauro nel primo incontro di Passi di Vangelo “Gesù non chiama a compiti e servizi, offre semplicemente vita”. «Ed è dentro questa vita, “nella gioia di ascoltare, nell’ebbrezza del gratis, nella forza dell’umorismo, nello stupore per il bene che ti circonda, nell’adrenalina del condividere” che nascono le vocazioni alla vita matrimoniale, sacerdotale e religiosa», commenta don Vincenzo Lupoli della Pastorale vocazionale.

Il Vescovo celebrerà, nel primo sabato di ogni mese, la santa Messa in Sant’Apollinare a Trento davanti all’immagine della  Madonna di Piedicastello. «L’invito – aggiunge don Vincenzo – è rivolto a coloro che stanno cercando la loro strada e a tutte le persone, consacrati e non, che sentono nel cuore la gioia di pregare per le vocazioni. Come Chiesa diocesana siamo chiamati ad unirci al Vescovo nella preghiera affinché il Signore mandi, come ricorda ancora monsignor Tisi,  “donne e uomini innamorati di Gesù, capaci di riconoscere in lui il volto del Padre, fonte della luce”».