Tag Archives: Giovani

Lavis, giornata oratori per adolescenti e animatori di 40 parroccchie

Sul tema del servizio, in sintonia con la GMG di Panama
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Almeno 250 tra adolescenti ed educatori provenienti da 40 parrocchie diverse hanno animato la “Giornata oratori” a Lavis domenica 27 gennaio. Cuore della proposta (dal titolo “Il coraggio nei piedi”), la parabola del buon samaritano, che rientra anche tra i brani “guida” degli appuntamenti settimanali sul territorio con Passi di Vangelo. Un tema, quello del servizio, in sintonia con la GMG di Panama: “Eccomi sono la serva del Signore”, con l’appello del Papa durante la veglia della GMG a vedere in Maria l’influencer di Dio. Agli educatori è stato proposto un laboratorio sulla santità a partire dalla mostra itinerante “Santi della porta accanto” su giovani testimoni di santità attualmente allestita in oratorio, in continuità con il recente Sinodo sui giovani.

 

La Chiesa e lo sguardo sui giovani, incontro di AC sulla sinodalità

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Una partecipazione di pubblico composta non solo di giovani ma anche di adulti – laici, sacerdoti e religiose – ha premiato l’invito dell’Azione Cattolica a offrire alla comunità diocesana una serata di approfondimento sullo stile sinodale che ha caratterizzato il Sinodo dei Vescovi “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, tenutasi nell’ottobre scorso a Roma.

Venerdì 11 gennaio, nella serata condotta con vivacità all’oratorio del Duomo dal giornalista Rai Silvano Ploner,  una testimonianza diretta è arrivata dalla voce calabrese di Luisa Alfaran, vicepresidente nazionale dei giovani di AC, che ha ripercorso gli stimoli raccolti a Roma ed esposti anche nel volumetto dal titolo “Sogna vivi scegli: per una Chiesa Sinodale”.  Il confronto, condiviso in fase organizzativa anche da Fuci, Collegio Arcivescovile e Vita Trentina, ha consentito di cogliere gli aspetti più concreti e decisivi dell’impegno nella sinodalità che comporta una reale corresponsabilità nella Chiesa. Per il teologo Leonardo Paris, secondo ospite della serata, può essere vista anche come la capacità di condividere realmente un potere, quello che come cristiani, fra l’altro, deteniamo nel momento in cui siamo “figli di Dio”, con la stessa dignità battesimale .

I lavori di gruppo, lanciati dal racconto con immagini del cammino a piedi di due giovani – Maddalena e Giovanna – verso Roma nell’agosto scorso, hanno messo a fuoco aspetti centrali anche per la vita diocesana: l’ attenzione ai giovani da parte delle parrocchie,  la stabilità e la cordialità nell’accompagnamento, l’importanza di “esserci” nelle fasi del discernimento, la capacità della Chiesa di stare al passo con i cambiamenti in atto, sapendoli leggere per portare in essi il lievito del Vangelo.

Il cuore dei giovani in ascolto nel ritiro d’Avvento

In 25 ad Arco con le meditazioni di suor Daniela Rizzardi
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Erano 25, provenienti da tutta la Diocesi di Trento, i giovani che hanno preso parte al ritiro d’inizio Avvento nello scorso fine settimana nel convento dei Cappuccini di Arco. Tra loro rappresentanti dei gruppi giovanili delle parrocchie e anche di alcuni Movimenti ecclesiali. La meditazione sul tema della due-giorni “Dammi un cuore che ascolta” è stata tenuta da suor Daniela Rizzardi.

 

 

 

Papa Francesco: “Non si può amare solo finché conviene”

L'invito all'udienza generale del mercoledì in piazza San Pietro
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Il sesto Comandamento “Non commettere adulterio” è stato al centro della catechesi di Papa Francesco all’udienza generale del mercoledì in piazza San Pietro Papa parla dell’importanza della fedeltà nelle relazioni umane e, riguardo al matrimonio, insiste sulla necessità di una preparazione adeguata. LEGGI E GUARDA VIDEO SU VATICAN NEWS

Giovani e fede, al via il Sinodo dei vescovi

S. Messa in San Pietro anticipa il via ai lavori
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comincia oggi in Vaticano Il Sinodo dei vescovi con al centro il tema “I giovani, la fede e  il discernimento vocazionale”. Alle 10 in piazza San Pietro si terrà la Messa presieduta da papa Francesco in occasione dell’apertura del Sinodo. Alle 16.30, nell’Aula del Sinodo in Vaticano, l’avvio ufficiale dei lavori con la preghiera iniziale e il saluto di papa Bergoglio. Il Sinodo proseguirà fino al 28 ottobre.

A cosa serve il Sinodo dei vescovi? 

È UN ORGANISMO NATO NEL 1965. RIUNISCE I RAPPRESENTANTI DI TUTTI GLI EPISCOPATI E HA LO SCOPO DI AIUTARE IL PAPA NEL GOVERNO DELLA CHIESA

Quante volte si è riunito finora?

OLTRE ALLE 14 ASSEMBLEE ORDINARIE, FINORA CI SONO STATE TRE ASSEMBLEE STRAORDINARIE E 10 SPECIALI

Come si svolgeranno i lavori sinodali?

IN TRE FASI: LA PRESENTAZIONE, LA DISCUSSIONE NEI GRUPPI E L’ELABORAZIONE DELLE PROPOSIZIONI

Su cosa si baserà la discussione?

A GUIDARE IL DIBATTITO SARÀ LINSTRUMENTUM LABORIS, DOCUMENTO COMPOSTO DI 214 PARAGRAFI, REDATTO CON IL CONTRIBUTO ANCHE DEL WEB

Tv2000, in collaborazione con VaticanMedia, dedica una  programmazione speciale all’apertura del Sinodo. Due oggi le dirette della trasmissione “Il Diario di Papa Francesco” condotte da Gennaro Ferrara. Si parte dalle 9.10 quando l’emittente trasmetterà la
celebrazione della Messa presieduta da papa Francesco. In studio: il vaticanista Luigi Accattoli, la coordinatrice dell’Osservatorio giovani dell’Istituto Toniolo Paola Bignardi e due giovani, Dante Monda e Melisa Polo. Nel pomeriggio, a partire dalle 16, l’altra diretta con il saluto e la preghiera di papa Francesco. Ospiti in studio: il collaboratore di Avvenire Guido Mocellin, il professore di religione Andrea Monda e due giovani, Lorenzo De Luca ed Elisabetta Lunardon.

 

Chiesa, l’intensa estate dei giovani trentini

Il 9 agosto a Sanzeno veglia con il vescovo Lauro
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Chiesa trentina e giovani, un binomio che si rinsalda anche nel cuore dell’estate. Oltre alle centinaia di ragazzi impegnati nei grest e nei campeggi parrocchiali, gli occhi sono rivolti al Sinodo dei vescovi, dal 3 al 28 ottobre, dedicato al rapporto tra Chiesa e giovani. E proprio in vista dell’appuntamento d’autunno, i giovani italiani sono invitati a incontrare Papa Francesco a Roma l’11 e il 12 agosto. Tra le migliaia attesi all’appuntamento, dal titolo “Per mille strade”, oltre cinquanta rappresenteranno la Diocesi trentina. I più, in particolare dalla zona di Riva del Garda, raggiungeranno la capitale compiendo parte del cammino a piedi, lungo la via Francigena. Altri approderanno nella capitale dopo aver camminato in Trentino da domenica 5 agosto fino a giovedì 9, partendo rispettivamente dalla città capoluogo e dalla Valsugana, per raggiungere la basilica di Sanzeno. Qui, giovedì 9 è prevista una veglia di preghiera (ore 20.30), guidata dall’arcivescovo Lauro e alla quale sono invitati anche molti altri giovani della val di Non e delle valli limitrofe.


L’incontro di Roma e la veglia a Sanzeno non sono le uniche proposte estive di matrice ecclesiale rivolte ai giovani trentini: per una decina di loro si aprono, infatti, dal 19 al 25 agosto, le porte dell’Opera Provvidenza Sant’Antonio a Sarmeola (Pd), per un’esperienza di volontariato a contatto con il mondo della disabilità.
Pochi giorni dopo, il 31 agosto, partirà il pellegrinaggio diocesano a Lourdes, guidato dall’arcivescovo Lauro. Tra i volontari ritornano, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, anche una ventina di giovani che si metteranno a servizio di ammalati e pellegrini.
Il settimanale Vita Trentina dedicherà agli eventi estivi e al cammino sinodale sui giovani un numero speciale in uscita il 23 agosto.

Sanzeno, don Lauro ai giovani: “La fede non è un tweet”

L’incontro con il Vescovo giovedì 9 ha anticipato la festa a Roma con Francesco
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“La fede non è questione di teoria, di tweet o di hashtag ma volti e storia viva. Dio si è fatto conoscere nella concretezza di Gesù di Nazareth e di chi è vissuto alla maniera di Gesù”.  Nella basilica di Sanzeno, davanti all’una con le reliquie dei martiri d’Anaunia Sisinio, Martirio e Alessandro (“qui sono le nostre origini certe, siamo una Chiesa fortunata”) l’arcivescovo Lauro ha incontrato, la sera di giovedì 9 agosto, oltre cento giovani delle parrocchie trentine, molti dei quali giunti a Sanzeno a piedi dopo un cammino a tappe iniziato domenica scorsa rispettivamente a Trento e in Valsugana. L’appuntamento con don Lauro anticipava l’incontro tra Papa Francesco e i giovani di tutta Italia dell’11 e 12 agosto a Roma, al quale prenderanno parte una cinquantina di giovani trentini: alcuni già nella capitale, altri pronti a raggiungerla proprio al termine dell’incontro di Sanzeno.

 

“Quando scatta l’esperienza di essere amati da qualcuno, allora viviamo gioia autentica e quello è il luogo in cui è presente Gesù di Nazareth. L’altro luogo in cui troviamo Gesù è il luogo in cui vedi andare in onda l’amore gratuito” ha soggiunto l’arcivescovo, a lungo in preghiera con i giovani davanti all’urna con le reliquie dei Martiri. “Vuoi star bene? Guarda di essere amato e di amare gratuitamente. Spero che l’incontro con il Papa e le altre iniziative estive della Diocesi per i giovani vi aiutino a comprenderlo e a viverlo” ha concluso don Lauro. 

FOTOSERVIZIO Gianni Zotta

Giovani e vescovo, domande davanti al sepolcro

Ultimo incontro cittadino di Passi di Vangelo, si riprende in autunno
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Chiesa del seminario ancora gremita e tanti in ascolto alla radio diocesana. L’ultimo capitolo dell’anno pastorale 2017/2018 di Passi di Vangelo porta i consueti  trecento giovani insieme al vescovo Lauro davanti al sepolcro di Gesù descritto nel Vangelo di Marco (16, 1-8). “Quel sepolcro vuoto è, da duemila anni, una grande domanda, rivolta a ciascuno di noi” ha esordito monsignor Tisi nella sua meditazione (QUI E IN ALLEGATO TESTO) definendo  la Risurrezione “non la semplice rivitalizzazione di un cadavere, ma la messa a nostra disposizione della vita di Dio, che noi possiamo toccare e incontrare nella persona di Gesù”. “Amore incondizionato, perdono radicale, abbassamento infinito, dedizione estrema: questo e non altro è la vita Dio”.  

Gli incontri di Passi di Vangelo proseguono nei gruppi territoriali, mentre gli appuntamenti a Trento con il vescovo riprenderanno in autunno. Il cammino sarà scandito dalle pagine del Vangelo di Luca.

Papa ai giovani: “La Chiesa vi affidi responsabilità”

Messaggio per la XXXIII GMG: "Parola d'ordine: coraggio!"
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Desidero che nella Chiesa vi siano affidate responsabilità importanti, che si abbia il coraggio di lasciarvi spazio: e voi, preparatevi ad assumere queste responsabilità”. Il messaggio del Papa per la XXXIII Giornata mondiale della gioventù sul tema “Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio” è all’insegna della fiducia reciproca tra Francesco e i giovani. “Coraggio”, la parola d’ordine, per operare il “discernimento” sulla propria vocazione, qui ed ora, e prepararsi così al doppio appuntamento con il Sinodo di ottobre e la Gmg di Panamá: “Maria cammina con noi”. Il rischio da scongiurare: lasciarsi fagocitare dalla logica del digitale, passando la vita dietro lo schermo di uno smartphone o il monitor di un pc. (Agensir – testo e foto)  Qui il testo integrale del Messaggio del Papa.