Tag Archives: pellegrinaggi

Pellegrini a Lourdes spiritualmente e in streaming, il 4 settembre dalla cattedrale di Trento, guidati dal vescovo Lauro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Il primo fine settimana di settembre è da tempo dedicato al pellegrinaggio diocesano a Lourdes, guidato dal vescovo Lauro e animato da centinaia di persone, volontari e ammalati.
L’emergenza Covid ne impedisce quest’anno la partenza, ma “il Signore resta con noi lì dove siamo tuti i giorni, e che tutti i giorni possiamo fare esperienza di Dio, della sua presenza e della fedeltà della sua misericordia” scrive d. Cristiano Bettega, delegato dell’Area Testimonianza e Impegno sociale, agli ammalati, ai volontari, ai sanitari, ai pellegrini della diocesi.

L’invito è quello a raccogliersi in preghiera la sera di venerdì 4 settembre, alle 20.30, assieme al vescovo Lauro che guiderà la preghiera mariana dalla Cattedrale di Trento.

Per ragioni di sicurezza in Duomo saranno presenti solo alcune persone in rappresentanza di tutti. Ciascuno è però invitato a unirsi in preghiera da casa, in streaming attraverso il sito della diocesi oppure su Telepace Trento (canale 601).

“Chiaramente la preghiera è per tutti -sottolinea d. Bettega- sia per chi a Lourdes c’è già stato, sia per chi ci sarebbe andato quest’anno per la prima volta, sia per chi non ci è mai stato”, e affida l’intera diocesi alla protezione materna di Maria.

Un centinaio alla preghiera di Avvento per l’Area Testimonianza e Impegno sociale

operatori e volontari del mondo Caritas, Missioni, Immigrati, Salute, Pellegrinaggi, Anziani, Ecumenismo e Acli
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

La chiesa parrocchiale di S. Pio X in Trento ha accolto nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 dicembre un folto numero di persone, invitate dai Servizi legati all’Area Testimonianza e Impegno sociale ad un momento di preghiera nel tempo di Avvento. L’invito erta rivolto a tutti coloro che a vario titolo operano nel mondo Caritas, ai gruppi missionari, nell’ambito dei migranti, la Consulta dei popoli, quanti sostengono l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, persone legate al mondo delle ACLI e del lavoro, chi segue l’ambito dei pellegrinaggi e le attività con e per gli anziani e gli ammalati. Un mondo variegato che il delegato d. Cristiano Bettega nella sua introduzione ha raccolto sotto il denominatore comune di chi “si prende cura dell’uomo nella sua interezza”.

La preghiera, ispirata alla spiritualità ecumenica delle comunità di Bose e di Taizé, è stata arricchita da gesti simbolici per ricordare concretamente i bisogni di coloro che più soffrono per le ingiustizie e le violenze del mondo contemporaneo: sono stati stesi una coperta termica e un grande lenzuolo bianco, poi illuminati e riscaldati da piccoli ceri accesi dai partecipanti.

A ricordo dell’incontro, a tutti i partecipanti è stato lasciato un piccolo calendario missionario del 2020 e un biglietto di auguri realizzato nel carcere di Trento.

L’incontro è terminato con un rinfresco natalizio, particolarmente gradito.