Tag Archives: azione cattolica trento

“Fate come Dio: tornate umani”. La “ricetta” per la pace nella veglia di Azione cattolica guidata dal vescovo Lauro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

“Fate come Dio, tornate umani!”. L’appello dell’arcivescovo Lauro è risuonato nella cattedrale di Trento e in streaming sabato 30 gennaio nella veglia per la pace promossa dall’Azione cattolica trentina dal titolo “La pace fa notizia“. Coordinata dall’assistente spirituale don Giulio Viviani e animata da varie “voci” di Ac, la veglia ha rilanciato molte provocazioni di papa Francesco, riprendendo il Messaggio del Papa per la Giornata Mondiale per la Pace che aveva aperto gennaio, da tradizione mese per la pace per Ac.

“Senza che nemmeno ce ne accorgiamo noi abbiamo una profonda nostalgia di Dio”, ha sottolineato don Lauro, precisando però la natura di tale nostalgia “non per un Dio generico che sta sopra di noi, ma per un Dio dal volto umano, concreto, meraviglioso; dal volto bellissimo di Gesù di Nazareth”. “Fate come Dio, tornate umani!” ha ribadito con entusiasmo l’Arcivescovo. “Che meraviglia questo Dio che coincide con l’umano. Solo lui ha il vestito vero dell’umano. In Gesù di Nazareth abita la pienezza di Dio. Gesù è la nostra pace! Pace non è bon-ton, per cui vediamo di non pestarci i piedi. La pace è l’umano e l’umano è Dio. Il vero ateismo è non amare”.

Le offerte raccolte durante la veglia saranno destinate al progetto Una Comunità Intera(proposto da Caritas diocesana e Centro Astalli, a sostegno dell’accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio).

Qui sotto link al canale YouTube:

 

La pace fa notizia! Sabato 30 (ore 15 – diretta streaming) veglia di Azione cattolica in cattedrale con il vescovo Lauro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Veglia di preghiera per la pace sabato 30 gennaio in cattedrale, presieduta dal vescovo Lauro e promossa dall’ Azione cattolica trentina. Appuntamento alle ore 15.00 sul tema “La pace fa notizia!”. La celebrazione concluderà il Mese della Pace con cui ogni anno l’Ac cerca di concretizzare il Messaggio del Papa per la Giornata Mondiale per la Pace e sarà occasione per un incontro associativo unitario che sostituisce la consueta assemblea diocesana con il Vescovo di fine gennaio.

Le offerte raccolte durante la veglia (nei salvadanai appositamente preparati all’entrata) saranno destinate al progetto Una Comunità Intera(proposto da Caritas diocesana e Centro Astalli, a sostegno dell’accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio). Per chi non potrà partecipare in Duomo, ricordiamo che la veglia sarà trasmessa in diretta sui media della Diocesi e su Telepace Trento.

Qui sotto link al canale YouTube:

I giovani (e non) visti dal teologo Armando Matteo. Al Vigilianum apre incontri di Azione Cattolica

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Il teologo Armando Matteo inaugura martedì 24 settembre al Polo culturale diocesano Vigilianum ad ore 17.30 il ciclo di incontri dal titolo “Accompagnare” promosso da Azione Cattolica. Tema dell’incontro d’apertura “Giovani e non. Confronto tra generazioni”. La proposta è per quanti si trovano a confrontarsi con il mondo giovanile per lavoro, attività pastorali, sportive, culturali. QUI PROGRAMMA COMPLETO DEGLI INCONTRI

 

Come s’impara a pregare: giornata di spiritualità con l’Azione Cattolica sabato 16 a Villa S. Ignazio

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

(15 febbraio) L’Azione cattolica diocesana propone a quanti sono interessati una giornata di spiritualità per laici adulti domani, sabato 16 febbraio dalle ore 9.00 alle ore 16.00 presso Villa Sant’Ignazio, via delle Laste 22, Trento sul tema “La preghiera di ascolto. Si tratta del IV appuntamento dell’itinerario di spiritualità “La preghiera, dialogo d’amore”  

Al mattino è prevista la meditazione guidata dall’assistente diocesano di Ac don Giulio Viviani, la riflessione personale e la condivisione.

Dopo il pranzo presso la struttura, dalle ore 14.30 alle ore 16.00 l’associazione Diaconia della Fede animerà un momento di preghiera comunitaria nello stile ignaziano.

La partecipazione è libera e gratuita.

“La trasmissione della fede passa dalla vita”. Alla Giornata di Azione Cattolica vescovo Lauro e giornalista De Battaglia

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

L’Arcivescovo Lauro Tisi e il giornalista Franco De Battaglia hanno animato la Giornata unitaria di Azione Cattolica del Trentino, domenica 27 gennaio a Trento nel SeminarIo Diocesano. Con l’attuale, Anna Rigoni, vi erano anche tutte le precedenti quattro presidenti. 

Mons. Tisi, fin dall’omelia, ha ripetuto che la trasmissione della fede passa soprattutto dalla vita delle persone, dalla loro capacità di “abitare le parole”, di far vedere con esperienza concreta quanto si annuncia. E questo può avvenire soprattutto attraverso comunità vive – anche piccole – che si lasciano affascinare e convertire dalla vita e dalla persona di Gesù di Nazareth.

Franco de Battaglia, già direttore di “Alto Adige” e “Trentino”, afferma che in un mondo che vede venir meno molti riferimenti di senso, “il futuro è della Chiesa”, nella sua capacità di avvicinare la creatura al Creatore. Una Chiesa di laici non “al posto” dei preti ma “insieme” ai preti: il loro ruolo di “mediatori” tra cielo e terra rimarrà fondamentale anche se il loro numero si assottiglia

Se la fede – come dice il Vescovo – è soprattutto un’esperienza De Battaglia ritiene che essa ancora oggi possa essere “passata” soprattutto nella famiglia. Anche quando un figlio s’allontana momentaneamente si porta dietro le parole e soprattutto i gesti di fede dei suoi familiari.

De Battaglia ha quindi indicato alcuni luoghi in cui gli uomini d’oggi possano incontrare una fede vissuta. A partire ancora dalle famiglie, ma pure dai luoghi della sofferenza e della cura, dai cammini popolari della montagna, dai segni della tradizione popolare attorno ai quali un piccolo gruppo di persone si ritrova ad ascoltare la Parola. Un percorso di recupero dell’appartenenza che può trovare aiuto anche nella lettura di un giornale di carta (come il settimanale diocesano), che rimane come esperienza dal “valore tattile” anche nel tempo del tutto-virtuale.

La concretezza dell’esperienza di fede è stata testimoniata durante la Giornata di Azione Cattolica -anche dai catecumeni che hanno raccontato il percorso che li ha portati da adulto al battesimo.