Pregare nel “tempo della fragilità”

Salute, Pellegrinaggi, Anziani
Testimonianza e Impegno sociale

Per l’importante momento di preghiera promosso dalla CEI di giovedì 19 marzo alle 21, al quale tutta la Diocesi di Trento ha aderito: si pregherà Maria con il Rosario, perché  aiuti tutti noi ad attraversare questo momento buio, facendone anche un’occasione di maturazione.

La “Preghiera nel tempo della fragilità”, presentata dall’Ufficio Nazionale di pastorale della salute, ben si presta ad interpretare i sentimenti di tutti noi in questo tempo in cui la solidarietà può essere espressa e particolarmente sostenuta dalla preghiera. Possiamo recitarla durante la giornata, ad una determinata ora, magari accordandoci con le persone a noi care, agli ammalati che conosciamo, ai nostri anziani.

Proponiamo alla preghiera di ogni lettore anche un testo elaborato da d. Piero Rattin, rettore del maggiore santuario mariano della Diocesi di Trento, il Santuario della Madonna di Pinè, anche questo chiuso per l’emergenza del momento: “Preghiera alla Madonna di Pinè in questi giorni di emergenza”. Vi invitiamo a utilizzarlo personalmente e anche a farlo pervenire agli anziani che conoscete, secondo modalità che rispettino scrupolosamente le doverose precauzioni sanitarie.

Segnaliamo, soprattutto per la preghiera personale, il Salmo 90, che ben si presta a rassicurare, avvolgere e proteggere. Il salmista evoca un’immagine che ci comunica con immediatezza l’amore materno, protettivo e rassicurante che Dio ha per noi in ogni situazione della vita, anche questa che oscura i nostri orizzonti.