Con la preghiera a Sanzeno, conclusa la Settimana per l’Unità dei cristiani

Don Bettega: “Ecumenismo è un atteggiamento da vivere”
Ecumenismo e Dialogo interreligioso

L’edizione 2019 della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani si è ufficialmente conclusa per la diocesi di Trento la sera di venerdì 25 gennaio nella Basilica dei Santi Sisinio, Martirio ed Alessandro (foto), a Sanzeno. Un momento di preghiera al quale hanno partecipato molte persone, provenienti in gran parte dalla Val di Non ma non solo, animato dal Gruppo Samuele e presieduto da don Cristiano Bettega, delegato per l’Area Testimonianza e Impegno sociale della diocesi.

“Sullo sfondo – commenta don Bettega – è rimasta la convinzione che l’ecumenismo sia innanzitutto un atteggiamento da vivere: non si tratta solo di organizzare incontri di preghiera o di studio o di scambio, ma di vivere in modo ecumenico, allontanando linguaggi, reazioni, pensieri ed atteggiamenti che dividono le persone.” “La comunione  – conclude il delegato, sottolineando la concretezza dell’impegno ecumenico- non è solo un orizzonte verso il quale camminare insieme, ma è anche un “oggi” dentro il quale verificare ogni scelta e ogni azione di ogni singolo discepolo di Gesù.”