Author: losspapot

Festa di San Romedio con concerto, camminata e celebrazioni. DIRETTA su TV2000 mercoledì 15 dalle 9 alle 11

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Anche quest’anno torna la festa del grande taumaturgo ed eremita san Romedio, presso l’omonimo santuario in Valle di Non, a pochi chilometri da Sanzeno.

L’edizione di quest’anno è arricchita e preceduta dal concerto di due cori insieme (il coro San Romedio e il coro Mandrchor Wold di Senale San Felice)  domenica 12 gennaio nella chiesa superiore del santuario. Ribalta televisiva per la festa romediana anche su TV2000 che sarà collegata in diretta dal santuario nella mattinata di mercoledì 15 dalle 9.00 alle 11.00.

Viene riproposto inoltre, visto il successo crescente di anno in anno, il Cammino nella notte, la sera di martedì 14 gennaio, con partenza alle 19.30 dalla basilica di Sanzeno (non è necessaria iscrizione o prenotazione, basta presentarsi sul posto) e arrivo, un paio d’ore più tardi dopo aver percorso 3 chilometri adatti a tutti, al santuario. Anche quest’anno i brevi spunti di riflessione partiranno da questioni proprie del mondo dei giovani, ma per parlare non solo ai giovani, ma a tutti. Per la prima volta quest’anno verranno distribuiti ai partecipanti i testi dell’edizione 2020 e anche quelli del 2019, a fronte di grande richiesta. I testi sono curati dal priore di San Romedio, padre Giorgio Silvestri, e dal giovane Gianmaria Beccari, ideatore di percorsi chiamati “Passeggiate filosofiche”. All’arrivo l’accoglienza coi canti del giovane cantautore Gabriele Mongardi, ispirati quest’anno al rapporto tra padri e figli. All’arrivo verrà offerto a tutti thè caldo e vin brulè e, per chi desidera, ci sarà a disposizione la spola di un pulmino per il rientro.

Mercoledì 15 gennaio, festa di San Romedio, verranno celebrate le tre Sante Messe, previste in Santuario alle ore 9.00, 11.00 e 16.00. La funzione solenne delle ore 11.00 sarà presieduta da mons. Lauro Tisi e sarà animata dal canto del coro “Anziani Terza sponda”.

Farà da cornice alla festa la tradizione del “pasto del pellegrino” che da oltre mezzo secolo viene riconosciuta nel piatto tipico delle trippe.

Per tutta la giornata di mercoledì 15 gennaio si potrà accedere all’Eremo di San Romedio tramite il servizio di bus navetta messo a disposizione gratuitamente -dalle 8.30 alle 17.30- dalle Amministrazioni Comunali di Sanzeno, Predaia e Romeno.

A 100 anni addio a don Valerio Bottura

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Addio a don Valerio Bottura, il secondo sacerdote più anziano della Diocesi: aveva compiuto lo scorso febbraio 100 anni, quando lo si festeggiò in grande stile. Don Valerio si è spento venerdì 13 dicembre alla Casa del Clero, a Trento.

Originario di Aldeno, fu ordinato presbitero nel 1943. Divenne poi vicario parrocchiale a Centa (1943-1946), Borgo Sacco (1946-47), parroco a Valmorbia (1947-1960), Pannone (1960-1969), Roverè della Luna (1969-1977), Calliano (1977-1998). Dal 1998 al 2018 residente ad Aldeno, mentre dal dicembre 2018 alla Casa del Clero.

Il funerale verrà celebrato ad Aldeno lunedì 16 dicembre alle ore 10.

Si è spento a 93 anni don Lucio Depretto

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Addio a don Lucio Depretto, scomparso all’età di 93 anni il giorno dell’Immacolata, 8 dicembre.

Originario di Mori, fu ordinato presbitero nel 1950. Fu professore al Seminario Minore (1950-1952), professore e catechista collegio (1953-1973), addetto di curia alle comunicazioni sociali (1973-1979), assistente ACEC (1976), catechista collegio (1980-1992), collaboratore pastorale a Mori (1992-1993), residente a Mori dal 1992.

Il funerale sarà celebrato a Mori mercoledì 11 dicembre alle ore 14.30.

Addio a don Fortunato Caresani, 79 anni

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
È morto giovedì 5 dicembre don Fortunato Caresani. Aveva 79 anni.
Originario di Cavrasto, fu ordinato presbitero nel 1966.
Fu vicario parrocchiale a Baselga di Pine (1966-1969), Lavis (1969-1972), Levico (1972-1976); dopo aver studiato all’Università a Padova nella facoltà di Lettere (1976-1980), divenne professore del Collegio Vescovile (1976-1994). Fu quindi parroco a Fiavè e Ballino (1994-2017), Campo Lomaso, Godenzo-Poia, Lundo, Vigo Lomaso (2010-2017); da ultimo, collaboratore pastorale dal 2017.
Da agosto di quest’anno era alla Casa del Clero.
Il feretro da sabato 6 dicembre sarà nella camera mortuaria di S.Croce del Bleggio, mentre il funerale verrà celebrato a Fiavè lunedì 9 dicembre alle ore 14.30.