Pasqua: ostinata ricerca di vita! L’augurio di Area che raggiunga soprattutto chi fa più fatica a vivere

Area Testimonianza e Impegno sociale

«Come posso io non celebrarti, vita?».

Sono parole tratte da una canzone di un noto cantautore italiano contemporaneo. E mi pare che ci aiutino a dire qualcosa della Pasqua e sulla Pasqua. Pasqua: ostinata ricerca di vita, là dove apparentemente c’è solo morte, fallimento, disagio, fatica. Pasqua: continua provocazione ad ogni donna e ad ogni uomo a mettersi in cammino, per cercare continuamente e soltanto segni di vita. Anzi no: di Vita, con l’iniziale maiuscola. Perché ogni segno di vita è immagine della Vita di Dio!

Un augurio sincero a tutte e tutti voi!

d. Cristiano e collaboratori dell’Area Testimonianza e Impegno sociale