Acclamazione al Vangelo per il tempo di Quaresima

Per i cori giovanili
Musica Sacra
Liturgico

L’Alleluia, acclamazione di lode per eccellenza, lascia il posto, in tempo di Quaresima, ad altre espressioni laudative per acclamare al Vangelo. E’ lo stesso Messale che ci suggerisce qualche testo sostitutivo: per esempio Gloria e lode a te, o Cristo. Gloria a te, o Cristo, sapienza del Padre. Gloria a te, o Cristo,
Verbo di Dio . Gloria a te, Signore, Figlio del Dio vivente. Lode e onore a te, Signore Gesù. Lode a te, o Cristo, re di eterna gloria. Grande sei tu, Signore; mirabili i tuoi prodigi. A te la gloria, la potenza e l’onore, Signore Gesù.

Come si vede, anche dal punto di vista testuale, siamo sempre nell’ambito dell’acclamazione, cioè di un’espressione relativamente concisa e concentrata, che ama rivestirsi anche in musica di formule non troppo dilungate e sviluppate ma taglienti ed efficaci, coinvolgenti e festose, partecipabili su larga scala. Non si tratta, dunque, di un “canto alla Parola” o di un ritornello che faccia riferimento genericamente alla Parola di Dio. Sopratutto nei cori giovanili si nota una certa assenza nel repertorio di acclamazioni di questo genere che si rivolge a Cristo Signore, Verbo di Dio.

Proviamo qui a suggerire un paio di versioni con i versetti evangelici appropriati, nella speranza che diventino stimolo ad una ricerca più raffinata nel repertorio liturgico e sempre più rispondente allo spirito che soggiace a questo momento rituale che sarebbe bene, almeno ogni tanto, rivestisse carattere di solennità anche con l’accompagnamento della processione e l’uso dell’Evangeliario.

Acclamazioni per il Tempo di Quaresima