Due nuovi percorsi proposti dalla Scuola Diocesana di Formazione Teologica, su bellezza e coscienza

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

La Scuola Diocesana di Formazione Teologica e il Servizio Formazione della Diocesi propongono nei mesi di gennaio e febbraio due percorsi dal titolo: “La coscienza. Un cammino di libertà” e “Percorsi di bellezza”.

Si tratta di due proposte aperte a tutti, online su piattaforma Zoom, e che vedono la collaborazione dell’Azione Cattolica di Trento e delle Unità Pastorali di Ala – Avio.

Percorsi di bellezza” sarà un’occasione di formazione sociale, economica e politica in cui la bellezza sarà affrontata dal punto di vista biblico (Ermes Ronchi), dal punto di vista filosofico (Lucia Vantini), dal punto di vista artistico (Katia Malatesta) e da un punto di vista teologico/psicologico (Leonardo Paris). ISCRIZIONI QUI.

Con il percorso “La Coscienza. Un cammino di libertà” si vuole affrontare parole come bene e male, obbedienza e dissenso, responsabilità, democrazia, spiritualità. Varie prospettive che trovano il loro equilibrio nella possibilità di un cammino di libertà. infatti la parola coscienza rischia di essere associata solo al moralismo. Parlare di coscienza significa invece parlare di libertà. Una libertà complessa che riguarda il centro della propria persona e delle proprie scelte, ma anche il rapporto con gli altri, perfino con le istituzioni di cui ciascuno di noi fa parte: politica, Chiesa, Stato. ISCRIZIONI QUI.