Salta pellegrinaggio in Terra Santa, i giovani trentini donano la quota-viaggio ai bambini di Betlemme

Salute, Pellegrinaggi, Anziani
Nel rammarico per l’annullamento, causa Covid, di tutti i principali pellegrinaggi promossi quest’anno dalla Diocesi di Trento emerge una “buona notizia”, pubblicata nell’ultimo numero di Vita Trentina. Vi si legge che molti dei cento giovani trentini che – anche con i loro risparmi – si erano iscritti per viaggiare in Terra Santa a fine luglio non hanno restituito completamente la loro quota. Hanno preso sul serio il semplice invito della diocesi a “lasciare” liberamente una parte anche piccola per le esigenze della Terra Santa e lo hanno fatto. “Ne è uscita la somma di 2500 euro, significativa visto che si tratta di giovani – spiega don Cristiano Bettega – che sarà versata sul conto della Custodia di Terra Santa e padre Francesco Patton mi ha precisato che saranno destinati alle attività dei bambini poveri della parrocchia di Betlemme seguiti da padre Emad”. Dalle tasche dei giovani trentini ai bambini palestinesi – commenta Vita Trentina -, un “frutto” maturo di un pellegrinaggio mai partito.
QUI LA PAGINA DI VITA TRENTINA DEDICATA AI PELLEGRINAGGI IN EPOCA CORONAVIRUS