Mani in pasta – raccolta viveri e materiali di prima necessità in tutta la Diocesi – rinviata

Pastorale giovanile

Vista la situazione attuale, vi comunichiamo che abbiamo deciso di rimandare la data della raccolta Con le mani in pasta: la raccolta non si svolgerà il 4 aprile 2020. Speriamo con tutto il cuore di poterla realizzare entro la fine dell’anno scolastico: saremo in grado di comunicarvi la nuova data dopo la riapertura delle scuole. A presto!!!


Sabato 4 aprile torna “Con le mani in pasta”, una raccolta viveri e materiali di prima necessità da devolvere alle associazioni che si occupano dei bisogni delle persone e delle famiglie indigenti presenti sul nostro territorio.

Se hai già deciso di partecipare, qui trovi il materiale utile e le pagine per l’iscrizione da compilare entro venerdì 6 marzo:


“La prima cosa, dare. È il segreto della vita. Sapete perché? Perché la vita è una realtà speciale: “Io voglio possedere la vita, possedere la mia vita. Come devo fare?” La vita si possiede solo donandola, dandola. Così tu possederai la tua vita! Ma tu puoi dire: “Anche se do il meglio di me, la realtà non cambierà in meglio”. Non è vero. Sai perché? Perché tu sei unico. Perché nessuno al mondo può dare al mondo quello che sei chiamato a dare tu. La stessa cosa qualcuno diceva a Madre Teresa di Calcutta: “Ma lei suora, fa queste cose con i poveri, con i moribondi … Fa tante cose belle … Ma cosa fa questo in un mondo così pagano, così ateo, così malvagio, con tante guerre?”. E lei diceva: “Una goccia in più nel mare. Se non la darò io non la darà nessuno”. Nessuno può dare quello che io, unico, posso dare. Nessuno al mondo può dare quello sei chiamato a dare tu! Ciascuno di voi è unico e – per favore non dimenticatelo mai – è prezioso agli occhi di Dio. Per la Chiesa siete preziosi, per me siete preziosi. Vorrei dirlo a ciascuno di voi: per me tu sei prezioso. Per Dio tu sei prezioso. Sarebbe bello che dal cuore lo diceste ogni volta che vi trovate insieme, a ognuno, dal cuore: “Tu sei prezioso, tu sei prezioso … ”. Questo è il dono. (Papa Francesco, Discorso ai partecipanti all’Euromot dell’UISGE, 3 agosto 2019)