Museo Diocesano, si dimette la direttrice Primerano. Il grazie del vescovo Lauro: “Non disperderemo quanto ci ha dato”

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Dopo 32 anni di impegno al Museo Diocesano Tridentino, più di venti dei quali alla direzione, l’architetto Domenica Primerano ha rassegnato le proprie dimissioni. Anticipate ai vertici diocesani nell’agosto scorso, le dimissioni sono state rese pubbliche dall’interessata nella mattinata di venerdì 8 ottobre, poco prima della cerimonia di premiazione per la mostra L’invenzione del colpevole, vincitore del Grand Prix 2021 agli European Heritage Awards / Europa Nostra Awards, il massimo riconoscimento europeo nel settore del patrimonio culturale. Il mandato dell’architetto Primerano alla direzione, seppur maturata la pensione, scadeva nel 2023.
“Si è trattato di una scelta molto sofferta, anche perché al ‘mio’ museo ho dedicato gran parte della vita. Ma nella vita c’è un tempo per ogni cosa”, ha spiegato  Primerano via social.

L’arcivescovo Lauro Tisi, presente alla cerimonia di premiazione, ha ufficializzato le dimissioni “con un velo di tristezza” esprimendo alla direttrice uscente un “sincero grazie”. “A tutti noi – ha poi aggiunto – resta l’altissima responsabilità di non disperdere quanto ci ha dato”. A cominciare dal prestigioso premio europeo: “La mostra sul Simonino resta un punto fermo del nostro museo, pietra miliare della nostra Chiesa” ha concluso l’Arcivescovo.