Tag Archives: Film Festival Religion Today

Festival Religion Today, “Il Vizio della Speranza” il film più premiato

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Religion Today Film Festival. A Madonna di Campiglio decretati i film vincitori di questa XXII edizione. Il Vizio della Speranza” di Edoardo De Angelis ha ottenuto ben tre riconoscimenti: “miglior film a soggetto”, “miglior colonna sonora”, e premio della giuria cattolica Signis. 

“Un vero e proprio inno alla vita, alla preghiera e alla resilienza” spiega il direttore artistico del Festival Andrea Morghen “Un film che ci accompagna nelle tenebre dell’umano e riscopre, grazie a una straordinaria fotografia e a una regia magistrale, la bellezza generatrice della donna”.

Driving Lessons, di Marzieyh Riahi ha vinto invece il premio come miglior cortometraggio, un film che nell’essenzialità ha trovato la sua completezza. Il miglior documentario-corto è stato un film emotivamente toccante, che parla di Isis e del popolo Yazida: Kani Spi, di Khesrew Heme Kerim.  Premiato come miglior documentario invece My father’s Son, di Hillel Rate, che con attenzione indaga la relazione tra padre e figlio. Il premio speciale, Nello Spirito della Fede è stato consegnato all’italiano Bangla di Phaim Bhuiyal, una commedia già premiata che parla di immigrazione e delle seconde generazioni, alle prese con il confronto tra paese di origine e paese di residenza. Premiate anche Solene Pietrzyk e Ines Lemaire, la più giovane regista partecipante, con la menzione della giuria Film For Our Future e autrice di “Hermanas”. La prossima edizione farà lei stessa parte della medesima giuria a Trento: ”Questo festival è un incontro tra persone, è molto umano ed è stata un’esperienza unica, dove mostrare il nostro film nato da un’esperienza di volontariato a Bogotà”.

“Quest’anno abbiamo avuto un notevole miglioramento del livello e della qualità delle pellicole” racconta Alberto Beltrami, presidente del Religion Today “confidiamo quindi che questa manifestazione continui a crescere e scoprire la spiritualità insita nei lavori: starà a noi riuscire sempre a farla emergere”. Tanti gli ospiti presenti ai piedi delle Dolomiti, registi, attori e giurati da tutto il mondo per coronare un Festival che non parla solo di cinema, ma di incontro, dialogo e diversità: una festa della convivenza, che si è conclusa proclamando i vincitori delle varie categorie del concorso. Tanti infatti sono stati i premi e i riconoscimenti speciali, consegnati dopo lo spettacolo del gruppo di danza SeeSaw Dance Company di Riva del Garda.

Tema “Missione” al centro del 22^ Religion Today Film Festival

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Presentata lunedì 30 settembre, presso il Teatro Sociale di Trento, la XXII edizione del Religion Today Film Festival.  Sono intervenuti Alberto Beltrami, presidente dell’associazione Bianconero, che sin dalla sua nascita si occupa di dar vita al Festival, il direttore artistico Andrea Morghen, don Cristiano Bettega, delegato vescovile dell’Area Testimonianza e Impegno Sociale, Lia Giovanazzi Beltrami, fondatrice del gruppo “Donne di Fede per la Pace” e della manifestazione stessa e Massimiliano Pilati, presidente del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani. Il Religion Today sarà una settimana, dal 2 al 10 Ottobre, dedicata all’arte del cinema e a quella, ancor più delicata, della convivenza e del confronto, con un’attenzione particolare ai temi della missione e del volontariato, cari alla realtà trentina. Saranno 57 i film, provenienti da 34 paesi diversi e selezionati tra più di 1700 iscrizioni, che animeranno il Teatro San Marco di Trento e tante altre sale in regione. “Il Festival è una vera e propria esperienza unica di condivisione, scoperta e dialogo” racconta il direttore artistico Andrea Morghen, “siamo fieri dell’alto numero di iscrizioni e della qualità dei film raggiunta quest’anno”.

Sarà il tema della “missione” il protagonista di questa edizione del Festival: i missionari stessi accompagneranno gli eventi, commenteranno i film e si confronteranno con la cittadinanza. “Papa Francesco ha indetto questo ottobre Mese Straordinario Missionario, il che significa vivere in uno stato di missione e testimonianza cristiana, senza per forza dover partire” spiega don Cristiano Bettega “come Diocesi siamo felici della tematica scelta per questo Festival, dove attraverso il cinema si potrà trasmettere il messaggio della missione, ma anche dell’importanza determinante del dialogo tra religioni: condividere la ricerca di Dio con il diverso ci aiuta a comprendere che cerchiamo entrambi la stessa cosa”. Mercoledì 2 ottobre alle ore 17.00 Villa Margon farà da cornice bucolica all’apertura del Religion Today Film Festival: grazie alla collaborazione con Ferrari, il direttore Morghen ospiterà Galina Evtushenko, pluripremiata regista e documentarista russa e Amita Shankar, nome prestigioso della scena culturale e teatrale britannico-asiatica. Durante la manifestazione, verrà anche premiata Nina Davuluri, Miss America 2014, con il riconoscimento “Spirituality of Human Right”, dovuto al suo impegno a favore dei diritti umani e la lotta alA sorpresa annunciata anche la presenza di Nina Davuluri, Miss America 2014, prima di origine indo-americana, alla quale, durante la cerimonia d’apertura, verrà conferito il premio “Spirituality of Human Right”, guadagnato grazie al suo impegno di advocacy e difesa dei diritti umani nel mondo. “Abbiamo scelto di far cominciare il Festival proprio il 2 ottobre” incalza Morghen “perché coincide con l’anniversario dei 150 anni dalla nascita di Mahatma Gandhi, colui che ha consacrato la sua stessa vita a una Missione, quella di unificare l’India con la nonviolenza”. Venerdì 4 ottobre si terrà a Trento la cerimonia di consegna del titolo di “Ambasciatore del perdono” alle “Donne di Fede per la Pace”, gruppo fondato dalla regista trentina Lia Giovanazzi Beltrami. Il riconoscimento, che si inserisce nella cornice della Giornata Internazionale del Perdono, in scorse edizioni e’ stato conferito a personaggi quali Tara Ghandi, Terry Waite, don Luigi Ciotti e Renato Accorinti. A consegnare il premio sarà Roberto Pagani, uno dei soci fondatori della Associazione ONLUS My Life Design.

Le proiezioni dei film cominceranno invece giovedì 3 ottobre al Teatro San Marco di Trento, al Liceo da Vinci e all’Arcivescovile di Trento, al Liceo Martini di Mezzolombardo, ma anche a Borgo, Pergine e Arco. Il Festival si concluderà anche con la proiezione, agli studenti di Bolzano, del premiato “Il Vizio della Speranza”, delicato film sulla tratta delle donne nigeriane in Italia. Gli ingressi saranno gratuiti, ad eccezione delle due serate al Cinema Modena di Trento il 7 e 8 ottobre, dove verranno proiettati
Il Vizio della Speranza, vincitore di 3 Nastri d’Argento e del David di Donatello per la miglior attrice non protagonista nel 2019 assieme a Skin, cortometraggio che ha vinto l’Oscar 2019 e Bangla, Nastro d’Argento per la miglior commedia 2019, assieme a Bismillah, David di Donatello 2018 come miglior cortometraggio. con il Centro per le Scienze Religiose e la Fondazione Bruno Kessler (FBK-ISR) verrà presentato e proiettato un episodio della docu- serie “BOEZ – Andiamo via”, coprodotta da Rai Fiction e Stemal Entertainment, di Roberta Cortella e Paola Pannicelli, per la regia di Roberta Cortella e Marco Leopardi. Parteciperanno anche Rai Fiction, gli autori e Pietro Vereni, dell’Università degli Studi di Roma “Tor
Lunedì 7 ottobre, in collaborazione Vergata”.
Mercoledì 9 ottobre, alle ore 11.00, si terrà la premiazione di questa XXII edizione del Religion Today a Madonna di Campiglio, ai piedi delle Dolomiti di Brenta, grazie alla collaborazione con l’A.P.T. di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena.
Sul sito ufficiale www.religionfilm.com sarà possibile leggere il programma e vivere giorno per giorno l’atmosfera del Religion Today Fil Festival.

Religion Today verso la conclusione. Mercoledì 9 la premiazione a Madonna di Campiglio

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

E’ alle battute finali, con le ultime proiezioni, la XXII edizione di RELIGION TODAY FILM FESTIVAL sul tema “Mission”.
La cerimonia di premiazione è in programma mercoledì 9 ottobre 2019 a Madonna di Campiglio, Sala della Cultura – Centro Rainalter, alle ore 11.00.
Con l’occasione la SeeSaw Dance Company presenta lo spettacolo Tabù.

Segnaliamo l’appuntamento di martedì 8 ottobre:

PROGRAMMA CINEMATOGRAFICA DI MARTEDÌ 8 OTTOBRE 

Trento, Sala Bernardo Clesio, Centro Missionario Diocesano, Via Francesco Barbacovi 4
ore 16:00

La missione nel mondo islamico
In collaborazione con Unione delle Comunità Islamiche d’Italia e Islamic Relief Service Italia.

Trento, Teatro San Marco, via San Bernardino, 8
Diritti:

dalle ore 16:00
In collaborazione con Centro Anziani di Trento

God’s Will di Tanja Brzakovic, Serbia, 20′
Quattro suore si trovano davanti al più grande esame delle loro vite spirituali: cosa fare con il criminale di guerra trovato nel bosco?

Andate in pace di Carmine Lautieri, Italia, 20′
Tre devote comare scoprono che la loro chiesa verrà chiusa e la statua del santo patrono trasferita, e decidono quindi di rubarla.

dalle ore 17:00
Athyo di Jean-Pierre Abdayem, Libano, 17′
Preoccupata per il nonno Abboud, Marine cerca di impedirgli di uscire la sera tardi per incontrare il suo amore. Ma una notte, lui esce…

In collaborazione con Cineforum San Marco:
Life Again di Reza Fahimi, Iran, 80′
Una coppia ha intenzione di andare alla casa di riposo, ma dovranno continuare la loro vita.

dalle ore 20:00
The Land of the Brave di Rhadem Camlian Morados, FIlippine, 29′
Le storie e le esperienze di un coraggioso gruppo LGBTQI nel sud delle Filippine.

In collaborazione con Cineforum San Marco e Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani:
Between Two Seas di Anas Tolba, Egitto, 87′
Durante una visita alla sua città natale, un piccolo villaggio vicino al Cairo, un incidente sconvolge la vita di Zahra While.

ore 22.30
The Man Beyond the Limits di Arun N Sivan, India, 50′
Un documentario sulla vita di Sarvodayam Kurian, la cui missione è di servire il prossimo.

Trento, Cinema Vittoria, viia Manci 72
dalle ore 20:30

Skin di Guy Nattiv, USA, 20′
Premio Oscar per il Miglior Cortometraggio 2018
In un piccolo supermercato di una città operaia, un uomo nero sorride a un bambino bianco. Un innocuo momento che inizierà una guerra spietata.

Il vizio della speranza di by Edoardo De Angelis, Italia, 90′
Premio del Pubblico BNL | Gala Festival Internazionale del Film di Roma 2018
Maria traghetta sul fiume donne incinte, in quello che sembra un purgatorio senza fine. È proprio a questa donna che la speranza un giorno tornerà a far visita.

Rovereto, Centro Giovani SmartLab, Viale Trento 47
Guerra e Pace:

dalle ore 20:45

Battle Fields di Anouar H Smaine, USA, 20′
L’incontro casuale tra un veterano della guerra in Iraq, la cui vita sta perdendo controllo a causa dello stress post-traumatico, e un autista di limousine iracheno, rifugiato a Los Angeles.

The White Spring di Khesrew Heme Kerim, Iraq, 27′
Tre sorelle provenienti da una famiglia in cui la maggior parte degli uomini sono stati uccisi raccontano la loro storia di schiavitù sessuale e della fuga dall’Isis.

Terror di Yonatan Shehoah, Israele, 16′
Dan, che soffre di stress post-traumatico dopo un attacco terroristico, si ritrova assieme a dei colleghi arabi quando diversi nuovi attacchi colpiscono Gerusalemme.

Elephantbird di Masoud Soheili, Afghanistan, 15′
Su un minibus verso Kabul, un anziano sta viaggiando per dare un tacchino a suo nipote come suo ultimo desiderio. Ma la strada principale è bloccata dai ribelli.

Molokanka di Tatiana Snisarenko, Russia, 30′
La vita di una piccola comunità di molokan russi, che nonostante le costanti pressioni nel tempo continuano a mantenere la propria fede.