“Nomadi nella Fede”, entra nel vivo il Religion Today Film Festival. Focus sull’Afghanistan

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Anticipato da una preghiera ecumenica sotto il tendone di Piazza Fiera, ha preso il via a Trento Religion Today  Film Festival giunto alla 24a edizione, sul tema “Nomadi nella Fede“. Fino al 29 settembre, 83 pellicole in concorso, provenienti da 36 paesi diversi. Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra l’Arcidiocesi di Trento e Religion Today il cui programma è disponibile sul sito del Festival

Il direttore Andrea Morghen ha evidenziato l’attenzione speciale di questa edizione 2021 per l’Afghanistan, anche grazie alla presenza al festival dell’attivista Zahra Ahmadi (al centro nella foto), imprenditrice di Kabul, costretta a lasciare il Paese per raggiungere la  sua famiglia, che già da tempo viveva in Italia, insignita del Women in Cinema Award durante l’ultima Mostra del cinema di Venezia. Zahra Ahmadi è stata premiata nella serata di apertura.

Giovedì 23 settembre alle ore 20:30, evento speciale con la presentazione del libro AFGHANISTAN – VIAGGIO NEL CUORE DI UN POPOLO STRAORDINARIO, L’autore Giuseppe Caridi dialoga con Lia Beltrami, fondatrice del founder of Religion Today Film Festival. Alla presentazione interviene anche l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi.

Morghen ha inoltre ricordato il pellegrinaggio che si svolgerà lunedì 27 settembre a Ojes, in val Badia, sulle tracce di San Josef Freinademetz, missionario in Cina (partecipazione solo su invito, causa Covid). Per informazioni: Area Testimonianza e Impegno sociale della Diocesi di Trento, tel. 0461.891270, e-mail centro.missionario@diocesitn.it.