Tag Archives: dialogo interreligioso

“Coltiviamo insieme il sogno di un mondo in cui riscoprirci fratelli e sorelle”: gli auguri dell’arcivescovo Lauro alle comunità islamiche per l’inizio del Ramadan

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Alla vigilia dell’inizio del mese di Ramadan, l’arcivescovo Lauro ha voluto far giungere un messaggio alle comunità islamiche presenti in Trentino.

Don Lauro accosta la festa di Pasqua, cuore della fede cristiana, al periodo più importante dell’anno per i fedeli musulmani, entrambi condizionati dal “tempo sospeso” dell’emergenza Coronavirus. “Una sospensione – sottolinea Tisi – che non ha risparmiato nemmeno il vostro e il nostro radunarci come assemblea che prega, che rende lode all’Onnipotente, che vive la fraternità dell’incontro”.

“Coltiviamo insieme – auspica monsignor Tisi – il sogno di poter costruire un mondo più bello, nel quale gli uomini e le donne si riscoprano fratelli e sorelle”, lavorando insieme per “una pace più vera”.

Parole di fraternità e vicinanza che fanno seguito alla visita dei rappresentanti delle comunità islamiche a monsignor Tisi, nel dicembre scorso, per i loro auguri di Natale alla Chiesa trentina: un percorso di dialogo interreligioso che vede un’ulteriore tappa.

In allegato (ed a questo LINK) il messaggio completo di mons. Tisi.

Gli auguri di Natale delle comunità islamiche ai cristiani trentini. Sabato 21 incontrano l’arcivescovo Lauro in Sala Clesio

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Una rappresentanza significativa delle varie Comunità islamiche presenti in Trentino ha espresso il desiderio di porgere personalmente gli auguri di Natale all’arcivescovo Lauro e, attraverso di lui, a tutti i fedeli della Diocesi di Trento.

L’appuntamento è per sabato 21 dicembre, alle 9.00, a Trento presso la sala “Bernardo Clesio” in Via Barbacovi, 4.  L’inedito incontro sarà all’insegna della semplicità: uno scambio di auguri fraterno, che intende però ribadire le ragioni del dialogo, nel quale sia la parte cattolica, come la parte musulmana credono fermamente e per il quale rinnovano il rispettivo impegno. “Per noi – spiega don Cristiano Bettega, delegato per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso (all’interno dell’Area Testimonianza e Impegno sociale della Chiesa trentina) – il dialogo tra le fedi è fatto di un livello istituzionale come anche di livelli più immediati, di base. Ciò si vede concretamente nella reciproca vicinanza e solidarietà in situazioni di emergenza o in contesti problematici, così come in occasione dello scambio di auguri per le rispettive festività. Accogliamo con favore l’iniziativa delle Comunità islamiche, con l’impegno di ritrovarsi poi per l’inizio del mese di Ramadan, per un analogo scambio di auguri”.

L’incontro tra i rappresentanti delle comunità islamiche e l’Arcivescovo avverrà a porte aperte.

Abu Dhabi, l’abbraccio del Papa alla comunità cattolica: il cristiano “armato” solo di fede e amore

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
La prima Messa di un Pontefice nella Penisola arabica. L’ha celebrata Papa Francesco stamani allo stadio Zayed Sports City di Abu Dhabi. Si conclude con questo evento il breve ma intenso viaggio apostolico negli Emirati Arabi segnato dal dialogo interreligioso e dall’incontro con la comunità cristiana locale. LEGGI TUTTO DA VATICAN.NEWS
(Foto da Vatican News)

A Trento la Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico

Oggi alle ore 20.00 delegazione della Diocesi al centro islamico di Gardolo
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Vi è anche un’eco trentina della XVII Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico che si è celebrata in tutta Italia il 27 ottobre. La data richiama il 27 ottobre 1986, quando papa Giovanni Paolo II convocò ad Assisi la prima Giornata mondiale di preghiera per la pace, a cui aderirono esponenti di tutte le religioni.

“Nessuna preghiera è illegale”, è il motto scelto quest’anno. In Trentino, la giornata si è sempre vissuta con incontri promossi in alternanza da cristiani e islamici. Quest’anno sarà la comunità islamica ad ospitare oggi , mercoledì 7 novembre alle ore 20.00 al Centro islamico di via Soprasasso a Gardolo una delegazione della Chiesa trentina guidata da don Cristiano Bettega, già direttore dell’Ufficio Ecumenico della Conferenza episcopale italiana e nuovo Delegato per l’Area Testimonianza della Diocesi di Trento, comprendente anche l’ambito ecumenico e del dialogo interreligioso.

La struttura dell’incontro prevede un discorso di benvenuto e introduzione da parte dell’imam Aboulkheir Breigheche e di don Bettega, a cui seguiranno alcune testimonianze di esperienze di dialogo e collaborazione tra musulmani e cristiani. Per parte cristiano/cattolica saranno presenti anche il parroco di Gardolo, don Claudio Ferrari e alcuni giovani del Centro Astalli, sia operatori sia ospiti, che ben rappresentano il dialogo interreligioso nella concretezza quotidiana. Al termine delle testimonianze, un momento di convivialità.

Alla Giornata aderiscono anche le chiese protestanti. “Un’occasione per proseguire e consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano le coscienze come cittadini e come credenti”, spiega il valdese Pawel Gajewski, coordinatore della Commissione dialogo della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei).

Nella foto il Tavolo Locale delle Appartenenze Religiose attivo in Trentino dal 2001