Successo per la catena solidale della “mani in pasta”. Giovani pronti a raccogliere la generosità di tanti trentini

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ottimo riscontro nella partecipazione dei giovani e nella generosità dei trentini per l’iniziativa diocesana “Con le mani in pasta”, raccolta di viveri e generi di prima necessità realizzata in tutto il Trentino sabato 6 aprile. 

A partire dal mattino e lungo tutta la giornata i giovani si sono collocati all’ingresso dei supermercati (nelle foto i protagonisti a Trento in piazza Cantore) o hanno suonato porta a porta per raccogliere, in particolare, pasta e scatolame, o comunque cibo non facilmente deperibile, e materiali di prima necessità  destinati poi a persone o famiglie seguite da Caritas, Banco Alimentare e da altre associazioni che localmente si prendono a cuore situazioni di particolare indigenza.  L’iniziativa è stata coordinata da Caritas, Pastorale giovanile e Associazione Noi Oratori. Al momento si sta quantificando il cibo raccolto sabato scorso.

La giornata solidale si è conclusa a sera con un momento di condivisione e un video-messaggio del vescovo Lauro.  

Con le mani in pasta ha avuto anche un’ampia copertura mediatica, guadagnandosi la copertina dei TG locali. Qui il servizio andato in onda sulla TGR sabato 6 aprile: