Giornata mondiale della Terra, papa Francesco (a cinque anni dalla “Laudato Si’): “Dare vita a un movimento dal basso, le sfide globali si vincono insieme”

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Si è celebrata mercoledì  22 aprile la 50.ma Giornata mondiale della Terra. Parole chiave: speranza e impegno per superare la crisi provocata dalla pandemia e immaginare nuovi stili di vita sostenibili. L’Italia ha vissuto  l’avvenimento aprendo una “maratona multimediale” live di 12 ore, iniziata alle 08.00 del mattino, con ospiti e collegamenti internazionali. L’evento era dedicato al Papa, nel quinto anniversario della “Laudato si’”.

E proprio Papa Francesco ne ha parlato nel corso della catechesi all’udienza generale del mercoledì, tenuta nella Biblioteca del Palazzo apostolico. “Nel celebrare oggi la Giornata Mondiale della Terra – ha detto Francesco -, siamo chiamati a ritrovare il senso del sacro rispetto per la terra, perché essa non è soltanto casa nostra, ma anche casa di Dio. Da ciò scaturisce in noi la consapevolezza di stare su una terra sacra!”

“Vorrei incoraggiare – ha aggiunto – a organizzare interventi concertati anche a livello nazionale e locale. È bene convergere insieme da ogni condizione sociale e dare vita anche a un movimento popolare “dal basso”.

QUI TESTO INTEGRALE INTERVENTO PAPA FRANCESCO

LEGGI LA NOTIZIA SU VATICAN NEWS