L’arcivescovo Lauro benedice targa in memoria delle 36 vittime nella costruzione dell’A22: “L’elemento tecnico non abbia il sopravvento sull’umano”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

(15 febbraio) “Una società, un popolo senza memoria e senza grazie non vive il presente, e non inventa futuro. Questo gesto è un monito forte a impedire che l’elemento tecnico abbia il sopravvento sull’umano.” Lo ha detto l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi, nella mattinata di venerdì 15 febbraio, prima di benedire una targa in onore dei 36 operai deceduti durante la realizzazione dell’ autostrada del Brennero. La targa è stata posta all’ingresso della sede di via Berlino, a Trento, in occasione del sessantesimo dalla nascita della società autostradale. Alla cerimonia – introdotta dal presidente di A22 Luigi Olivieri- hanno preso parte, accanto a monsignor Tisi, il commissario del Governo, Sandro Lombardi, il presidente della Regione Arno Kompatscher, il presidente della Provincia Maurizio Fugatti e il sindaco del capoluogo Alessandro Andreatta

“Le grandi opere – ha aggiunto Tisi – hanno alle spalle la dedizione e l’impegno di tanti uomini e donne che arrivano anche a dover rinunciare alla vita. Chiedo che la nostra società riscopra il “grazie” e la memoria e non si lasci sottrarre il capitale umano che resta l’unico capitale che produce benessere e futuro”. L’arcivescovo ha quindi attribuito alla targa memoriale il valore di “un monito a far sì che le condizioni di lavoro siano davvero umane, e non di rischio e pericolo, fino a dover soccombere. Benedicendo questa targa – ha concluso l’Arcivescovo di Trento – dò voce ai tanti umili uomini, dimenticati spesso dal’opinione pubblica, che giorno dopo giorno costruiscono la nostra Italia e permettono alla nostra società di andare avanti”.

Le autorità presenti alla benedizione della targa che ricorda le 36 persone che hanno perso la vita durante la realizzazione dell’Autostrada del Brennero – Zotta

L’ autostrada del Brennero per mercoledì prossimo ha in programma un’ intera giornata di lavori in occasione del sessantesimo anniversario della costituzione della società.

QUI SOTTO VIDEO INTERVENTO ARCIVESCOVO E BENEDIZIONE

 

FOTO ZOTTA – FILMATO UFFICIO STAMPA DIOCESI