Emergenza Coronavirus, le linee telefoniche (anche diocesane) dove trovare ascolto e aiuto

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

In tempi di permanenza forzata a casa, molte realtà del territorio hanno attivato delle linee telefoniche solidali cui rivolgersi in caso di necessità, da un momento di dialogo ai bisogni più necessari.

L’Arcidiocesi di Trento, con il progetto #iotisonovicino, ha attivato due linee telefoniche:

  1. La prima linea risponde al n° 0461/261166. E’ curata dal Servizio Caritas Diocesana a cui ci si può rivolgere, in particolare, per bisogni urgenti e indispensabili, soprattutto di ordine materiale.
  2. La seconda linea risponde al n° 0461/891200 (Segreteria Generale della Curia Diocesana) e punta ad accogliere il desiderio di ascolto e accompagnamento spirituale a seguito della sospensione delle celebrazioni ordinarie nelle parrocchie e dell’oggettiva difficoltà a mettersi in contatto con il proprio parroco o con qualche collaboratore. Alcuni preti diocesani sono resi disponibili, a rotazione, per garantire questo servizio.

Entrambe le linee sono attive da lunedì a venerdì con il seguente orario: 9.00-12.30 e 13.30-17

La Provincia Autonoma di Trento, con il progetto #restaacasapassoio, ha attivato il numero telefonico gratuito 0461/495244, per le persone anziane e per gli ammalati che non hanno familiari che li assistono. Spesa, farmaci, ascolto, sono i principali obiettivi per cui risponde il numero, attivo 7 giorni su 7 dalle 8.00 alle 20.00. Le richiesta saranno raccolte da personale qualificato e debitamente formato del Dipartimento Salute della PAT, in collaborazione con la Protezione Civile.

L’associazione AMA (Auto Mutuo Aiuto), ha attivato il progetto “Invito alla vita“: si tratta del numero telefonico gratuito 800 061650, gestito dai volontari dell’associazione AMA, adeguatamente formati all’ascolto. Un volontario è disponibile ogni giorno dalle 7 all’1 di notte.  Il progetto è rivolto a garantire uno spazio di ascolto telefonico a chi desidera essere ascoltato e sostenuto. Questa esigenza si può avvertire con più intensità in questi giorni segnati dall’epidemia di Coronavirus, nei quali ciascuno di noi può sentirsi più solo.

Per i più giovani, sempre curata dall’associazione, è disponibile la piattaforma on-line “Youngle Trento Tra-di-noi”, gestita da giovani volontari che sono on-line il lunedì e il mercoledì dalle 20 alle 22 sull’App Youngle, sulla pagina facebook Tra-di-noi Youngle Trento, su Instagram (tradinoi_youngletrento) e su Telegram (340.6664158).