Sinodo e rinnovo Consigli pastorali, don Lauro scrive alle comunità: “Parola, preghiera e osservazione della realtà, alla luce del Dio capovolto di Gesù”

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Voglio avvicinarmi a osservare”. Come Mosè davanti al roveto ardente, le comunità cristiane trentine sono invitate nelle prossime settimane, anche grazie a minori vincoli sanitari, ad una vasta operazione di discernimento collegata a due rilevanti tappe ecclesiali: l’avvio del sinodo universale (per le chiese locali domenica 17 ottobre) e il rinnovo degli organi rappresentativi (in particolare Comitati parrocchiali e Consigli pastorali) nell’elezione di fine novembre. A guidarle in questo cammino, un’appassionata missiva dell’arcivescovo Lauro (inviata in prima battuta ai parroci e ai membri del Consiglio pastorale diocesano, ma disponibile per tutti sul sito diocesano) che porta nel titolo proprio la frase dell’Esodo, a ribadire l’auspicio di una “dinamica pastorale non legata – spiega monsignor Tisi – a un calendario che detta i tempi” ma concentrata sul “Tempo del ritorno alla Parola di Dio”, come peraltro confermano i già consolidati percorsi diocesani di Passi di Vangelo e Sulla tua Parola.

Passi da compiere 

Contemplazione della Parola e preghiera sono le premesse – spiega don Lauro – alla creazione sul territorio di gruppi di lavoro trasversali, invitati a filtrare la realtà fra domande esistenziali ed opportunità nascoste, per chiedersi infine che cosa possa dire all’uomo contemporaneo il ‘Dio capovolto‘ di Gesù e come essere, concretamente, comunità missionarie, lontane da vuoti slogan.

Visionari e sinodali 

L’Arcivescovo – facendo in molti tratti eco alla Lettera “Occhi” diffusa in occasione di San Vigilio –, sprona infine ad essere “visionari”, ovvero a “scegliere una visione di noi e della nostra comunità, mettendo in campo tutte le risorse creative” per realizzarla – e “sinodali”, per “cercare insieme strade nuove e sfidanti”. Con la certezza di non poter nulla senza l’aiuto dello Spirito Santo, al quale s’appella infine don Lauro: “Soffi sulle vele delle nostre comunità, impegnate in mare aperto. Buon vento!”.

Scarica TESTO INTEGRALE della proposta di riflessione comunitaria firmata dal vescovo Lauro in data 8 settembre, Festa della Natività di Maria.

Foto: Luigi Oss Papot