Addio a padre Paolo Angheben, missionario trentino in Etiopia. Aveva 74 anni, sconfitto dal Covid

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

E’ morto la mattina di sabato 8 maggio ad Addis Abeba, in Etiopia, il missionario di origine trentina padre Paolo Angheben. Aveva 74 anni ed a sconfiggerlo è stato il Covid.

Era nato il 28 dicembre 1946 a Riva di Vallarsa, aveva emesso la professione perpetua nell’ordine dei missionari della Consolata il 15 dicembre 1973 a Londra ed era stato ordinato sacerdote a Vallarsa un anno più tardi, il 21 luglio 1974.

Tutta la sua opera di missionario si è svolta in Etiopia: fu parroco in diverse località, e poi anche direttore del seminario e vicario generale a Meki, consigliere regionale e delegato ad Addis Abeba. Negli ultimi anni si stava occupando di animazione missionaria a Modjo.

Intorno al 20 aprile aveva iniziato a non star bene di salute: è stato trasportato in un ospedale privato e poi in uno pubblico, maggiormente attrezzato per il contrasto alla pandemia, ma purtroppo il Covid-19 lo ha sopraffatto nelle prime ore di sabato 8 maggio.