Materiale formativo per il mondo della Terza età

2021 Anno di S. GiuseppeUn rosario particolare

Suddiviso in 5 parti o Decine: ognuna di esse è introdotta da due brevi brani della Lettera di Papa Francesco (se ne può leggere l’uno o l’altro,  oppure ambedue). Ogni decina è fatta di sobrie invocazioni, tratte dal Vangelo, alle quali  si risponde: “prega per noi”.


La rivista trimestrale “Vivere Insieme” e come abbonarsi

 


Cinque schede di formazione “Alla sera della vita saremo giudicati sulla Carità”

Per un cammino di spiritualità a piccoli Gruppi. Carità non è l’elemosina che si dà al mendicante; non è il favore o il servizio che si fa ad una persona bisognosa. E’ molto molto di più: è l’energia d’amore propria di Dio. Questa energia Dio l’ha data anche a noi e l’abbiamo ricevuta nel Battesimo, nella Cresima e si rinnova ogni volta che partecipiamo all’Eucaristia o preghiamo con Fede viva. E’ questa la carica che ci sostiene nel fare il bene o nell’aiutare chi è in necessità.
(dalla scheda di presentazione di d. Piero Rattin)

  1. Per un 1° incontro
  2. Per un 2° incontro
  3. Per un 3° incontro
  4. Per un 4° incontro
  5. Per un 5° incontro

pubblicazioni di don Piero Rattin:

 

“Beata solitudine, ospite insopportabile”, di don Piero Rattin edito da Vita Trentina Editrice. “Un libro di poche pagine, ma di tanti pensieri scritti con chiarezza. Analisi molto rigorosa sul fenomeno della solitudine, con anche indicazioni su atteggiamenti, risposte, comportamenti da mettere in atto rispetto a questo ospite insopportabile, che entra nella vita delle persone senza chiedere permesso. Diviso in cinque capitoli ben scanditi ed efficaci nella sintesi, il libro potrebbero offrire anche la risposta a tante domande: perché la solitudine è “beata”? Perché si è diffusa in modo così grave da creare un’emergenza pubblica? Con quali atteggiamenti può essere affrontata? Quali interventi amministrativi e politici possiamo invocare per prevenire prima di curare? Il tutto con un valore aggiunto: quello dello sguardo della fede”.

Info: Vita Trentina (tel. 0461 272666)

 

 

 

 

“Come si è vissuto, così si invecchia”, è il monito di don Piero Rattin, autore dell’illuminante memorandum di cinquanta pagine Invecchiare bene è un’arte, edito da Vita Trentina a braccetto con la Pastorale diocesana per i pensionati e gli anziani.

L’apprezzato biblista trentino rivendica il valore della vecchiaia sostenendo, a ragione, l’insostituibile ruolo che la persona sulla china degli anni ricopre nei più svariati ambiti della società. Altro che nonno sinonimo di incapacità, peso e debilitazione. Eppure la senilità, oltre a essere una fase evolutiva chiamata a valorizzare una virtuosa circolarità intergenerazionale, reca in sé un significato che “è opportuno riconoscere”, se la si vuol affrontare nel migliore dei modi.

Una lettura forse controcorrente, ma stimolante e propositiva, perché gli anziani possano dare un contributo di saggezza anche alla Chiesa e alla società intera.

Info: Vita Trentina (tel. 0461 272666)