Santa Paolina Visintainer, aperta al Vigilianum la mostra dedicata alla religiosa di Vigolo Vattaro, brasiliana di adozione, a 30 anni dalla beatificazione

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Al termine di un partecipato convegno, nel pomeriggio di domenica 17 ottobre, è stata inaugurata ufficialmente al Vigilianum la mostra dedicata a Santa Paolina Visintainer, emigrata ancora bambina dal Trentino nel 1865 con la famiglia alla volta del Brasile e beatificata esattamente 30 anni fa da Papa Giovanni Paolo II a Florianopolis.  La mostra resterà aperta fino al 20 novembre (dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17 e il martedì mattina riservato alle scuole). Per la visita è necessario prenotarsi all’indirizzo mail:

altopianodellavigolana@biblio.tn.it

A Vigolo Vattaro, lunedì 18 ottobre (giorno anniversario della beatificazione nel 1991) l’arcivescovo Lauro Tisi ha celebrato una s. Messa.

Il percorso della mostra

La mostra, allestita in una sala del piano terra del Vigilianum comprende una serie di materiali per illustrare la vita della Santa: tre brevi video di circa 6 minuti l’uno che riguardano tre aspetti: la situazione socio economica di Vigolo al momento della nascita e nei primi 10 anni di vita di Amabile; l’emigrazione in Brasile, la fondazione della Congregazione, le opere di madre Visintainer fino alla sua morte; il terzo video riguarda la beatificazione, la canonizzazione ed alcune testimonianze sulla santa. La proposta in video si accompagna ad un percorso fotografico, mentre un’ulteriore sezione della mostra riporta documenti storici di grande valore legati alla vicenda terrena della Santa di Vigolo Vattaro.

La visita (durata attorno 40 minuti) è organizzata per gruppi su prenotazione. Particolarmente importante la presenza organizzata delle scuole alle quali è riservato anche il martedì mattina dalle 8.30 alle 12.30.

Per l’accesso alla Mostra è necessario disporre del green pass da esibire all’entrata, in base alle normative vigenti.