Ramadan, l’augurio del vescovo Tisi alle Comunità islamiche. “Siamo parte della stessa umanità sofferente ma piena di forza. Sia un mese benedetto”. 4 maggio nuovo incontro online.

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

In occasione dell’inizio del Mese di Ramadan, l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi si rivolge alle Comunità islamiche del Trentino “lieto e onorato – scrive – di potervi raggiungere con un messaggio di saluto e di augurio”. Monsignor Tisi sottolinea come questo “tempo difficile” incida inevitabilmente anche sulla “vita spirituale e le appartenenze religiose”, con “le difficoltà che tutti conosciamo anche solo per poterci incontrare come comunità di credenti”.

“Vogliamo sperare e credere che questa fatica – aggiunge monsignor Tisi – ci renda tutti più forti nell’espressione della fede e nella consapevolezza di essere parte della stessa umanità, sofferente e fragile, ma che sa essere anche piena di forza e di buoni propositi. Che il Signore Clemente e Misericordioso – auspica don Lauro – aiuti tutti noi a camminare sempre sulla sua strada, per il bene di tutta l’umanità”.

Nel messaggio, l’Arcivescovo svela anche il desiderio di compiere personalmente una visita nei vari centri islamici del Trentino durante il mese di Ramadan. “Purtroppo – nota don Lauro – le condizioni attuali ancora non ce lo permettono, ma vogliamo insieme condividere e approfondire i nostri legami di fraternità e di amicizia, nell’attesa di poterci incontrare e abbracciare. Che sia un Ramadan benedetto!”.

L’arcivescovo Lauro incontrerà comunque online le Comunità islamiche il prossimo 4 maggio; il dialogo segue quello avvenuto in occasione delle festività natalizie.