Autonomia delle istituzioni scolastiche, a Trento il convegno nazionale Fidae. Il vescovo Lauro: “Ascoltiamo i giovani”

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

L’autonomia delle istituzioni scolastiche, prevista nella Costituzione e sostenuta da una legge di vent’anni fa, deve essere ancora applicata e sviluppata. Non mancano le prassi e le sperimentazioni esemplari, ma molto resta da fare. Può essere la sintesi dell’incontro nazionale sul tema “Futuriamo insieme” promosso dalla Fidae (la Federazione che riunisce centinaia di istituti scolastici cattolici in tutt’Italia, dieci in Trentino) questa mattina nella Sala della Regione a Trento in apertura del consiglio nazionale, al quale hanno partecipato anche rappresentanti di altre realtà associate cattoliche come Agesc, Firm e CDO.

Molto applaudito l’intervento dell’Arcivescovo di Trento Lauro Tisi che ha aperto e chiuso  la mattinata osservando che “per progettare la scuola del futuro non possiamo non metterci in ascolto di quanto stanno vivendo e hanno vissuto i nostri ragazzi e i nostri giovani, valorizzando la loro creatività e le loro risorse”.

LEGGI TUTTO SUL SITO DI VITA TRENTINA

Foto Gianni Zotta