Rovereto, in cammino per la fraternità fino alla Campana dei caduti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

A Rovereto erano 250 domenica 4 agosto  alla Camminata della fraternità da piazza San Marco fino alla Campana dei Caduti sul Colle di Miravalle. Insieme agli immigrati per costruire la pace recitava il sottotitolo, anche se il numero di migranti si è rivelato in calo  rispetto al passato, complice anche il clima negativo che si respira sul versante dell’accoglienza. Un dato di fatto  rilevato dal parroco don Nicolli e ribadito nell’intervista-riflessione alla Campana con Christian Kuate, proveniente dal Camerun, autore del libro “Negro. Lettera a una madre” (ed. Librati) in cui racconta le attese di un immigrato e la fatica della vita quotidiana nel nostro contesto sociale. Kuate ha dialogato con don Cristiano Bettega, delegato diocesano per l’Area Testimonianza e Impegno sociale rispondendo alle domande di Piergiorgio Franceschini.

 La serata è stata arricchita da musica e canti a tema Per concludersi con una preghiera interreligiosa prima dei rintocchi di Maria Dolens, puntuali alle ore 21.30.

foto Zotta

Don Bettega al centro e Kuate a destra