Cei: “Chiesa accanto al centro Italia”

I vescovi: politica pensi ai bisogni della gente. Serve piano contro povertà.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Concluso il Consiglio Permanente della Cei, aperto dalla prolusione del cardinale Angelo Bagnasco che ha citato “le scosse sismiche, le abbondanti nevicate, le vittime e il dolore; ma anche la vicinanza e solidarietà della Chiesa italiana alle popolazioni del Centro Italia”.  I vescovi  rilanciano il diritto/dovere di una Chiesa che, proprio in forza della sua prossimità alla gente, alza la voce per chiedere un Piano nazionale contro la povertà, decreti attuativi che diano concretezza a provvedimenti a favore della famiglia, affido a case famiglia per i minori non accompagnati e riconoscimento della cittadinanza per quanti hanno conseguito il primo ciclo scolastico. E non manca di esprimere preoccupazione per le proposte legislative legate al fine vita. Al termine la conferenza stampa del segretario Galantino che ha richiamato la politica a fare il proprio mestiere: “Prima delle elezioni – ha detto – pensi ai bisogni della gente”.

Qui comunicato finale  Consiglio Permanente Cei.