“Risvegli”, la nuova mostra al Museo Diocesano dedicata al periodo più difficile della pandemia

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Nuova mostra al Museo Diocesano Tridentino, dal 1 ottobre: si intitola “Risvegli” ed è una mostra delle foto di Stefano Schirato che, assieme alla giornalista Jenny Pacini, hanno cercato un’altra strada rispetto a quella battuta dai media e, lavorando a quattro mani, hanno raccolto testimonianze e immagini di cinque sopravvissuti al Covid-19, curati nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santo Spirito di Pescara, cui i due autori hanno avuto il permesso di accedere quando l’Italia era dentro l’incubo della pandemia. Cinque storie esemplari di chi, proprio in quei giorni, si risvegliava dal sonno indotto dai farmaci, eventi che in quel periodo potevano essere vissuti in qualsiasi altro ospedale o paese del mondo colpito dalla pandemia.

“Risvegli” è la narrazione visiva di un gruppo di pazienti dell’ospedale di Pescara e della loro esperienza medica e umana, individuale eppure declinabile a qualsiasi latitudine. Persone che hanno permesso a Stefano Schirato e a Jenny Pacini di entrare e sostare nelle loro stanze di ospedale, all’interno del reparto Covid, di riprendere la realtà degli oggetti, dei momenti e delle terapie cui sono stati sottoposti, essere testimoni delle speranze e delle paure dei parenti, della sofferenza come della gioia del loro ritorno alla vita.

Le oltre 30 fotografie in mostra sono accompagnate dagli audio delle interviste raccolte da Jenny Pacini, che ha registrato le loro voci affaticate, roche, forti. Immagini e sonoro si uniscono in una proiezione multimediale in una delle sale del Museo. Le foto raccontano le storie di questi pazienti nelle diverse fasi del loro percorso.

La mostra sarà visitabile fino al 9 novembre (con orario 10-13 e 14-18, chiuso il martedì), ad ingresso gratuito.