Il vescovo Lauro celebra la messa a ricordo di Chiara Lubich: “Dio amore gratuito fu la scoperta fondante della sua vita”

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

L’arcivescovo Lauro Tisi ha presieduto, nella serata di venerdì 22 gennaio, la messa in ricordo del compleanno di Chiara Lubich, nata in questo giorno di 101 anni fa. La messa, alla presenza di molti focolarini, è stata celebrata nella basilica di Santa Maria Maggiore, proprio dove Chiara fu battezzata e dove, un anno fa, si diede inizio alla settimana di eventi in occasione del centenario della nascita.

“Mai avremmo immaginato -ha detto il vescovo- che a distanza di un anno ci saremmo ritrovati a ricordare Chiara in un contesto di pandemia, di una solitudine che avvolge il mondo, di dramma collettivo dell’intera umanità. Ma anche in piena pandemia non viene mai meno l’amore gratuito di Dio. Questo l’augurio che ci scambiamo: essere testimoni, anche nell’ora del buio, che Dio è amore, mai si stanca di noi, non ritrae la sua mano”.

“La scoperta che Dio è amore gratuito -ha detto Tisi nell’omelia- che Dio ti sorprende, che non lo devi cercare ma devi aprirgli la porta è la scoperta fondante della vita di Chiara. Grazie a questa intuizione Chiara scopre che credere è atto di gioia, di festa. Non è il faticoso chinare il capo a una volontà pesante cui doversi adeguare. E’ l’esplosione dell’amore, entusiasmante”.

GUARDA LA CELEBRAZIONE TRASMESSA IN STREAMING QUI