Europa, anziani a confronto. Rocchetti (Acli Bergamo): “Torniamo a De Gasperi e ai padri fondatori

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Con un’iniziativa inedita e molto apprezzata, alla vigilia ormai del rinnovo del Parlamento europeo, giovedì 9 maggio la Pastorale Anziani in collaborazione con FAP Acli e Coordinamento provinciale Circoli Pensionati  ha promosso un convegno presso l’aula magna dell’oratorio del Duomo sul tema ““Come pensare l’Europa? Per l’oggi, per il domani”.  In un confronto ben partecipato, guidato da Carlo Merzi, Bruno Barbacovi e don Piero Rattin, è emersa l’importanza di un’informazione puntuale e di una consapevolezza delle reali questioni emergenti (“si parla soltanto di immigrazione”, si è osservato) con cui i nuovi eletti dovranno confrontarsi: “Abbiamo il compito importante di scegliere politici che non sfruttino per ragioni di bottega nazionale il proprio ruolo dentro le istituzioni europee che oggi hanno grande bisogno di essere legittimate e valorizzate”, ha osservato il relatore Daniele Rocchetti, presidente delle ACLI di Bergamo, offrendo un’ampia documentazione sulle necessità anche di riprendere le idee dei fondatori dell’Europa come Alcide De Gasperi, uomo profondamente credente, democratico e anche europeo”. Un compito degli anziani oggi – un’altra riflessione emersa dal dibattito – è quello di testimoniare una fiducia nelle istituzioni e nei valori fondanti dell’Europa, senza cedere alle derive nazionaliste e senza usare il riferimento alle radici cristiani in modo strumentale.