A “Passi di Vangelo” l’episodio del buon ladrone: “Ricordati di me”. Vescovo Lauro: “Ognuno ha bisogno di essere portato nel cuore”

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Chiesa del seminario affollata di giovani e molti collegati via web per la diretta streaming giovedì 13 febbraio per l’appuntamento mensile con Passi di Vangelo. Titolo: L’ultimo bacio. Protagonisti, come sempre, i giovani e l’arcivescovo Lauro. Al centro il brano evangelico del buon ladrone (Lc 23, 35-43), attraverso il quale l’Arcivescovo ha dato anche risposta alle domande di apertura dell’incontro, stimolate dai giovani della Comix (i ragazzi che curano la formazione di chi partecipa all’esperienza estiva in missione). In un passaggio della sua meditazione, l’Arcivescovo si è soffermato sulla frase del malfattore crocifisso insieme a Gesù: “Ricordati di me quando entrerai nel tuo regno (Lc 23, 42). “Ricordati – ha detto don Lauro – è la parola chiave per entrare in sintonia con questo strano Signore che al salvare se stesso antepone il salvare l’altro. La domanda di essere ricordati porta infatti con sé il bisogno di essere portati nel cuore. Questo desiderio non ci è estraneo: in modo a volte esplicito, e per lo più implicito, abita dentro di noi.”   QUI TESTO INTEGRALE MEDITAZIONE  

Ha animato l’incontro il coro delle suore operaie della Santa Casa di Nazareth (dalla provincia di Brescia, molto legate al Trentino).