25 anni di ordinazione per il vescovo verbita Francesco Sarego. A Varone lo festeggia anche l’arcivescovo Lauro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Venticinquesimo anniversario di ordinazione episcopale, martedì 27 aprile, per il vescovo missionario verbita monsignor Francesco Sarego, ospite della comunità di Varone di Riva. A concelebrare con lui è sceso nella casa madre dei Verbiti anche l’arcivescovo Lauro.

Nativo di Cologna Veneta, 81 anni (1 agosto 1939), monsignor Sarego ha svolto interamente il suo ministero in Papua Nuova Guinea dove era approdato nel 1969. Venne eletto vescovo nel 1996, all’età di 56 anni, chiamato a guidare la diocesi di Goroka nella quale aveva precedentemente operato per vent’anni da diacono e quindi da prete. Prima in parrocchia (Dirima, Yobai, Koge) poi nella Scuola per Catechisti (Goroka) e in seguito come superiore distrettuale, vice provinciale e infine superiore provinciale dei quasi duecento missionari Verbiti. In tale ruolo si era fatto stimare e benvolere da tutti i missionari e anche dai vescovi che l’hanno segnalato a Roma quando la sede di Goroka si era resa vacante. Nei più di vent’anni di episcopato è stato responsabile di vari dipartimenti della conferenza episcopale, quali quello liturgico, catechetico ed ecumenico. E’ stato anche Presidente della stessa conferenza episcopale. Nel 2015 era stato insignito di un’alta onorificenza da parte del Governo Papuano col titolo di Capo Tribù.

Allo scadere dei vent’anni di ministero episcopale, la diocesi di Goroka gli ha tributato una grande festa, durante la quale molti hanno ricordato le qualità che hanno ammirato nel vescovo Sarego: umiltà, religiosità, perseveranza, vicinanza, pazienza, compassione, e generosità. Doti sottolineate anche dall’arcivescovo Lauro che lo ha ringraziato per la sua profonda testimonianza evangelica chiedendogli di continuare ad accompagnare con la preghiera e l’affetto la diocesi trentina che ora lo ha accolto.