Rovereto in festa per l’Ausiliatrice: domenica camminata con i migranti alla Campana, lunedì Messa solenne e rinnovo del Voto

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Si annunciano giornate intense a Rovereto in occasione delle celebrazioni di Maria Ausiliatrice, patrona della città, in calendario domenica 4 e lunedì 5 agosto.

Domenica 4 agosto, per iniziativa del Consiglio pastorale della zona della Vallagarina ritorna l’iniziativa, già sperimentata con successo, della “Camminata della fraternità. Insieme agli immigrati per costruire la pace”.

L’appuntamento è alle ore 18.45 con il raduno in piazza san Marco. Alle 19.00 la partenza della Camminata con arrivo alla Campana dei Caduti sul Colle di Miravalle alle ore 20.15.

Qui sarà proposto un momento di riflessione con la testimonianza di Christian Kuate, proveniente dal Camerun, autore del libro “Negro. Lettera a una madre” (ed. Librati) in cui racconta le attese di un immigrato e la fatica della vita quotidiana nel nostro contesto sociale. Insieme a Kuate interverrà anche don Cristiano Bettega, delegato diocesano per l’Area Testimonianza e Impegno sociale. La serata sarà arricchita da musica e canti a tema e si concluderà con una preghiera interreligiosa prima dei rintocchi di Maria Dolens, puntuali alle ore 21.30.

“L’invito – motivano gli organizzatori – è rivolto a tutti gli immigrati e richiedenti asilo presenti tra noi e a tutte le comunità della Vallagarina, in particolare ai giovani e alle famiglie, e a quanti sta a cuore l’accoglienza e la convivenza fraterna, abbattendo paure e pregiudizi.

L’esperienza del fare strada insieme – aggiungono i promotori – aiuta a conoscersi e ad avviare relazioni di simpatia e di condivisione; l’invito è a camminare con l’attenzione a tessere dialogo e conoscenza con gli immigrati e favorire molteplicità di relazioni”.

È prevista una corsa speciale di autobus per il rientro a Rovereto.

Lunedì 5 agosto, festa di Maria Ausiliatrice, alle ore 10.00 è in programma, nella chiesa arcipretale di San Marco, la solenne concelebrazione eucaristica presieduta da don Cristiano Bettega e concelebrata dai sacerdoti della città, partecipata come da tradizione dalle autorità e numerosi fedeli; alle 17:30 la recita del rosario precede (alle 18) i secondi vespri, l’omelia, la processione, la lettura del Voto e l’offerta del cero votivo da parte del sindaco. Alle ore 20:30 in piazza San Marco e via della Terra cena sobria di condivisione.