XX Giornata del dialogo islamo-cristiano, nel segno di Maria: un video per ricordare le comuni radici. Domenica 7 incontro al Centro islamico di Gardolo

bookmark
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Si celebra il 27 ottobre la XX Giornata del dialogo islamo-cristiano, istituita nel 2002, dopo l’attentato alle Torri Gemelle. “L’occasione di questa giornata – commenta don Cristiano Bettega (responsabile in Diocesi di Trento di ecumenismo e dialogo interreligioso) porta con sé sempre una domanda: che cos’hanno in comune musulmani e cristiani? E quindi perché sono invitati a dialogare tra loro, a inventare momenti di collaborazione, progetti di condivisione, esperienze di fraternità? I fondamenti sui quali si appoggia il dialogo islamo-cristiano sono davvero molti. Tra i tanti, ne abbiamo scelto uno: Maria, la Madre di Gesù“.

Nel segno di Maria, anche la Diocesi di Trento invita così, a partire da questa Giornata, alla preghiera e alla riflessione. Lo fa rilanciando un breve video, realizzato in Libano e segnalato da una suora comboniana italiana in missione in Giordania, sostenuta dal Centro Missionario di Trento. Il video intreccia una voce femminile cristiana e una musulmana:  

Don Bettega sottolinea il legame con il Libano, “terra – precisa – nella quale il 25 marzo, festa dell’annunciazione a Maria, è festa nazionale, voluta da cristiani e musulmani”. Un aspetto sottolineato anche dall’arcivescovo emerito Bressan che parla di “testimonianza di una piena condivisione di interesse per un evento – l’Annunciazione – che rivela un Dio che ha cura dell’uomo” (dal testo di Bressan, Sorpresi dall’Annunciazione. Cristiani e Musulmani, Àncora 2020, p. 9).

Maria punto d’incontro  

“Pur nelle differenze che distinguono la fede islamica dalla fede cristiana, Maria – argomenta don Bettega – è un indiscutibile punto di incontro. Lei, la Benedetta fra tutte le donne, la Madre di Gesù, citata anche nel testo sacro del Corano”(*). Che questo breve video possa essere spunto di preghiera per tutte e tutti noi, musulmani e cristiani, donne e uomini di buona volontà; e che possa aiutarci a costruire ponti di dialogo e di incontro”.

Incontro il 7/11 al centro Islamico di Gardolo 

Domenica 7 novembre 2021, ore 18.00, presso il Centro culturale islamico di Gardolo è in programma un incontro tra delegazioni della Diocesi di Trento (con rappresentanti della comunità Laudato Si’) e delle Comunità islamiche locali dal titolo “La cura della casa comune. Musulmani e cristiani insieme per la custodia del creato”. L’incontro sarà in presenza (con obbligo di Green pass) e in diretta streaming sul canale YouTube della Diocesi. Maggiori dettagli in seguito.

*Nel Corano la Sura di Maria recita così: «E nel Libro ricorda Maria, quando s’appartò dalla sua gente lungi in un luogo d’oriente ed essa prese, a proteggersi, una cortina. E Noi le inviammo il Nostro Spirito che apparve a lei sotto forma d’uomo perfetto. Ella gli disse: ‘Io mi rifugio nel Misericordioso, avanti a te, se tu sei timorato di Dio!’. Le disse: ‘Io sono il Messaggero del tuo Signore, per donarti un fanciullo purissimo’ (cfr. Sura 19,16-21). Il testo del Corano si intreccia con il Vangelo di Luca, dove Maria chiede all’angelo: “Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?”. Le rispose l’angelo: “Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la usa ombra” (cfr. Lc 1,26-38). E il Corano quasi conclude: “E Noi, per certo, faremo di Lui un Segno per gli uomini, un atto di clemenza Nostra: questa è una cosa decretata”.»