Tag Archives: messa per migranti morti

Vescovo Lauro e la preghiera ai migranti morti: “Aiutateci a tornare umani”

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Nella Messa per i migranti morti, celebrata venerdì 8 novembre in Seminario, l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi ha rinnovato un vibrante appello all’accoglienza e all’incontro con la diversità. Parlando delle chiusure dell’Europa, ha sottolineato che “Un popolo senza pietas, che sceglie di vivere solo difendendosi, credendo di sopravvivere solo nella misura in cui riesce a schiacciare l’altro, è un popolo che ha già finito di esistere, che ha già in sé i germi della propria morte”. Don Lauro ha parlato di “sonno non solo della fede, ma anche e soprattutto della ragione”, ammonendo chi ritiene un problema un colore diverso della pelle mentre la diversità dei volti è ricchezza reciproca. E ai fratelli migranti che hanno perso la vita nel loro viaggio di speranza ha chiesto la grazia di “farci uscire da questa follia; chiediamo loro di farci tornare di nuovo umani”.

Chiesa del seminario corso Tre Novembre, Messa per le vittime migranti presieduta dall’arcivescovo di Trento Lauro Tisi
©2019 ph Romano Magrone

 

 

Messa del vescovo Lauro per tutte le vittime migranti venerdì 8 novembre in Seminario (ore 18.30), dopo presentazione del libro sui corridoi umanitari – anche in DIRETTA STREAMING 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Una s. Messa per le vittime migranti. La presiede l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi domani, venerdì 8 novembre, alle ore 18.30, nella chiesa del seminario diocesano di corso Tre Novembre. L’Arcivescovo ha fortemente voluto questo momento di preghiera, pensando non solo ai troppi morti in mare, ma a tutti coloro che hanno perso la vita nel tentativo di trovare un approdo di speranza, fuggendo spesso da guerra e fame.

Prima della s. Messa, monsignor Tisi sarà alla libreria Ancora di via s. Croce a Trento, alla presentazione del libro di Mario Marazziti «Porte aperte. Viaggio nell’ Italia che non ha paura» (Editore Piemme), dedicato all’esperienza dei corridoi umanitari che in questi ultimi anni ha visto realizzarsi un canale preferenziale pure con il Trentino. Questo anche grazie all’apertura della Diocesi che ha messo a disposizione gratuitamente fin da subito le proprie strutture, in particolare a San Nicolò sulla collina del capoluogo, per ospitare alcune famiglie di profughi siriani.

Puoi seguire la messa anche in diretta streaming audio.