Tag Archives: Chaira Lubich + arcivescovo Lauro

Nell’anniversario della morte di Chiara Lubich, s. Messa in cattedrale. Vescovo Lauro: “Una mistica, capace di conformarsi a Cristo”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nell’undicesimo anniversario della sua morte, giovedì 14 marzo, la fondatrice dei  Focolari Chiara Lubich è stata ricordata a Trento con una Messa in Cattedrale presieduta dall’Arcivescovo di Trento e concelebrata da alcuni sacerdoti amici del movimento. Mons. Lauro Tisi,  richiamando l’atteggiamento di fede della regina Ester (“io sono sola e non ho altro oltre a Te”) proposto dalla liturgia della Parola, ha ricordato l’affidamento di Chiara Lubich al Cristo abbandonato e la sua tensione a configurarsi al Cristo. “Gli studi sulla sua vita e la sua parola mettono in evidenza che Chiara era una mistica – ha osservato – con la duplice dimensione di ogni mistico:  una gioia ineffabile ma anche momenti di ineffabile desolazione”.

Come San Paolo e come ogni discepolo, secondo l’Arcivescovo, Chiara ha avuto dallo Spirito Santo il dono di conformarsi a Cristo, vivendo così e testimoniando una dimensione trinitaria: “Anche se  non ha studiato e insegnato teologia – ha detto Tisi – potremmo quasi definire Chiara dottore della Chiesa per quanto ci ha aiutato a capire dell’Amore del Padre verso il figlio e per quanto ci ha detto sulla spiritualità di comunione”.

Agli amici del Movimento – che lo avevano ringraziato ad inizio celebrazione per  il suo servizio all’unità nella Diocesi – l’Arcivescovo ha simpaticamente “rivendicato” la trentinità di Chiara Lubich. “E’ qui, in questa terra che lei è nata e è cresciuta, è il Vescovo di questa Chiesa che ha riconosciuto e regalato il suo carisma al mondo intero”. Mons. Tisi ha indicato l’avvicinamento al 2020, anniversario della nascita di Chiara Lubich, come occasione per far conoscere  quel Gesù  che ella tanto ha amato.