San Romedio, è grande festa. Cammino nella notte e s. Messa con vescovo Lauro

Lunedì sera il pellegrinaggio e martedì tre s. Messe
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Anche quest’anno torna il 15 gennaio la grande festa di san Romedio, anticipata la sera di lunedì 14 dall’ormai tradizionale “CAMMINO NELLA NOTTE”, itinerario a piedi dalla Basilica di Sanzeno fino a s. Romedio. Si tratta di un pellegrinaggio adatto a tutte le età e animato da brevi spunti di riflessione.  Quest’anno le riflessioni saranno legate al Sinodo dei giovani, per rivolgersi però a tutti: “ La parola ai giovani: Parole per i giovani”.  Saranno cinque le tappe corrispondenti ad altrettanti spunti di animazione che saranno curati a due voci da p. Giorgio, priore di s. Romedio in tandem col giovane filosofo romagnolo Gianmaria Beccari che da tempo si occupa di animare di contenuti e messaggi quelle che lui chiama passeggiate filosofiche. Il santuario sarà illuminato da centinaia di lumini che in tale occasione gli conferiscono un’atmosfera particolarmente affascinante e suggestiva. L’edizione scorsa ha visto la presenza di più di 1.200 persone, provenienti anche da lontano.

Martedì 15 gennaio verranno celebrate le tre S. Messe, destinate a ricordare le mirabili gesta del santo, previste in Santuario alle ore 9.00, 11.00 e 16.00. La funzione solenne delle ore 11.00 sarà presieduta da mons. Lauro Tisi , arcivescovo di Trento, animata dal canto del Coro parrocchiale di Tassullo e alla presenza delle autorità civili.  Farà da cornice alla festa la tradizione del pasto del pellegrinoche da oltre mezzo secolo viene riconosciuta nel piatto tipico delle trippe.

Per tutta la giornata del 15 gennaio, festa di s. Romedio, si potrà accedere all’Eremo di San Romedio tramite il servizio di bus navetta messo a disposizione gratuitamente dalle 8.30 alle 17.30 – dalle Amministrazioni Comunali di Sanzeno, Predaia e Romeno.