Che cosa ci ha lasciato Martin Lutero?

Cattolici e luterani a convegno al Centro Mariapoli il 6 e 7 ottobre
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Cattolici e protestanti nuovamente in dialogo venerdì 6 e sabato 7 ottobre a Trento, nell’ambito del convegno “Che cosa ci ha lasciato Martin Lutero? Per una conclusione aperta del Quinto Centenario della Riforma”. Due giornate di studio proposte dall’Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della CEI e dalla Chiesa Evangelica Luterana in Italia e aperte a tutti gli interessati (pastori, parroci, operatori pastorali, catechisti, insegnanti…). L’obiettivo è quello di concludere ufficialmente il Centenario Luterano ma  guardando al futuro, scegliendo Trento, Città del Concilio, per evidenti motivi simbolici. Città scelta anche un anno fa, a  novembre, per il convegno d”apertura delle celebrazioni (in Italia) per i cinque secoli dall’avvio della Riforma Luterana.

Sede del convegno sarà il Centro Mariapoli di Cadine, con un momento aperto alla cittadinanza venerdì sera per la  preghiera in cattedrale, guidata dal vescovo di Trento, monsignor  Lauro Tisi, e dal vescovo luterano Dr. Karl-Hinrik Manzke,. (nella foto la preghiera ecumenica di un anno fa  Trento – Zotta).

 

Qui il programma completo

Venerdì 6

Ore 15.30: Saluti di benvenuto e preghiera, animata dalla Chiesa

luterana.

Ore 16.30: Martin Lutero tra oggi e domani. Cosa può e deve restare

del pensiero di Lutero?

Una riflessione teologica a due voci, luterana e cattolica.

Prof. don Angelo Maffeis, Professore Ordinario della Facoltà Teologica

dell’Italia Settentrionale (Milano)

Dr. Karl-Hinrich Manzke, Landesbischof della Evangelisch-Lutherische

Landeskirche di Schaumburg-Lippe, responsabile della Federazione delle

Chiese Evangeliche Luterane in Germania per le relazioni con la Chiesa

cattolica

Ore 17.30: dibattito.

Ore 18.30: cena e trasferimento in città.

Ore 20.30: Preghiera in cattedrale, guidata dal Vescovo di Trento, Mons.

Lauro Tisi, e dal Vescovo luterano Dr. Karl-Hinrik Manzke, aperta alla cittadinanza.

Una preghiera di “guarigione della memoria”: una reciproca richiesta

di perdono, una invocazione comune della misericordia di Dio.

Sabato 7

Ore 8.30: breve impulso di preghiera

Ore 9.00: Guarigione delle memorie: cosa significa? Come si fa?

Ancora una riflessione a due voci, luterana e cattolica, con l’obiettivo di

dare una linea comune.

Prof. Brunetto Salvarani, Docente di teologia della missione e del dialogo

presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna

Past. Heiner Bludau, Decano della Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Ore 10.00: pausa

Ore 10.30: Cinque imperativi ecumenici dal documento “Dal conflitto

alla comunione”, della Commissione luterana-cattolica (2013).

Suddivisione in cinque gruppi di studio che prendono in considerazione

ciascuno dei cinque imperativi ecumenici, con l’obiettivo di concretizzarli

Ore 12.30: Preghiera conclusiva, animata dalla Chiesa cattolica

Ore 13.00: saluti, pranzo e partenze