Author: Claudia Dorigoni

Religion Today Film Festival: edizione dedicata all’ambiente, 85 pellicole a concorso e grande copertura mediatica

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra l’Arcidiocesi di Trento e Religion Today per la realizzazione del festival che si terrà a Trento dal 23 al 30 settembre 2020.

“Earth I Care, custodi della Terra” è il titolo della XXIII edizione del Religion Today Film Festival 2020, con 85 pellicole in concorso, provenienti da 44 Paesi diversi e selezionate tra più di 1600 iscrizioni.

Dal 23 al 30 settembre 2020 Religion Today Film Festival tornerà al Teatro San Marco e nei cinema di Trento per raccontare storie, volti, immagini alla cittadinanza trentina, divenendo portavoce del dialogo tra religioni e culture.

Record di partecipanti a concorso: ben 85 pellicole, distribuite in varie categorie. “Abbiamo scelto di aumentare il numero dei film in gara come impegno in questo momento difficile per gli addetti ai lavori  -spiega il direttore artistico della manifestazione, Andrea Morghen-, un modo per supportare gli sforzi di tanti artisti nel mondo che a causa della pandemia di questi mesi si sta trovando in grande difficoltà”.

Religion Today, nella sua esperienza ventennale, ha sempre cercato di stare al passo con i tempi e di raccontare la realtà che ci circonda, partendo dal punto di vista delle diverse fedi e religioni, dando voce e opportunità di confronto a popoli vicini e lontani. “Il forte richiamo che abbiamo sentito quest’anno -racconta Morghen- è quello di parlare dell’ambiente, della nostra Terra, che giorno dopo giorno vediamo sempre più in pericolo, come dimostrato anche dall’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus”.

“Earth I Care, custodi della Terra”  perché seguendo l’esempio di Greta Thumberg e dei giovani in piazza a protestare e leggendo le parole di papa Francesco nella sua enciclica Laudato Sii sull’ecologia integrale -incalza Morghen- è nata spontaneamente dallo staff l’idea di parlare delle nostre responsabilità in quanto custodi della Terra”.

Il 12 settembre sarà Il Vegetale, film del 2018 di Gennaro Nunziante e con protagonista Fabio Rovazzi, ad aprire il Festival al Muse, museo delle Scienze di Trento.

Religion Today sarà presieduto anche quest’anno da una giuria internazionale che rappresenterà fedi e culture diverse, in dialogo tra loro:

Galina Evtushenko, pluripremiata regista e documentarista russa;
Awad Sherif, personalità eminente della scena artistica e cinematografica egiziana;
Feride Funda G-Gencaslan, presidente del Sufi Centre Rabbaniyya, European Centre for Interspiritual and Interfaith Encountersre in Germania;
Oscar Iarussi, giornalista professionista, saggista, critico cinematografico e letterario, membro del comitato esperti della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Assieme alla giuria internazionale saranno invitati anche i direttori dei festival partecipanti al network Films for our future, di cui è membro Religion Today sin dal 2018, per presentare alla stampa i progetti per il 2021.

“Inviteremo queste importanti personalità nazionali e internazionali a Trento, nel rispetto delle normative anti COVID-19 vigenti nel nostro e nei loro Paesi di provenienza -spiega Andrea Morghen, che continua- è stato già confermato che il Festival si potrà fare dal vivo, seguendo le leggi in materia di sicurezza e prenotandosi in anticipo per i posti a teatro, sempre pronti a cambiare modalità in caso di variazioni nella situazione sanitaria del Paese”.

Sono già state pensate le modalità di coinvolgimento per rendere fruibili anche alle scuole i contenuti del Festival, che ha sempre dedicato particolari attenzioni al mondo giovanile: saranno organizzati live streaming con le proiezioni dei film e discussioni live con gli ospiti di Religion Today.

“Lo staff sta continuando a lavorare, nonostante le difficoltà del periodo, per proporre al pubblico un Festival di grande qualità, perché crediamo che il cinema debba tornare nelle sale, come luogo di dialogo e incontro” chiude il direttore artistico Morghen.

Il programma, disponibile a breve sul sito del Festival.
Tanti anche gli eventi collaterali, tra cui presentazioni di libri, preghiera ecumenica, mostre fotografiche e conferenze.

Il festival vedrà una forte copertura mediatica attraverso i canali social per permetterne la fruibilità anche a distanza.

Anziani (idealmente) in pellegrinaggio a Pinè sabato 12 settembre. Diretta Tv e streaming dalle ore 10

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

E’ ormai tradizione che il secondo sabato di settembre gli anziani del Trentino convengano numerosi alla conca della Comparsa di Montagnaga di Pinè per il loro pellegrinaggio.

Quest’anno le disposizioni legate alla pandemia non lo consentono. Ma gli organizzatori non hanno voluto far cadere questa tradizione: il pellegrinaggio si svolgerà ugualmente sabato 12 settembre, seppure a distanza. Alle ore 10.00 è in programma infatti una celebrazione presieduta dal vescovo Lauro che si potrà seguire – in comunione di fede, rimanendo ciascuno a casa propria – grazie alla diretta Tv (Telepace Trento canale 601) e in streaming sui portali web della Diocesi e di Vita Trentina.

La celebrazione prevede la preghiera del Rosario, la S. Messa, e il saluto da parte dei Responsabili dei Circoli Provinciali e di FapACLI: alcuni, in rappresentanza delle varie realtà associative dei Pensionati e Anziani, interverranno a nome di tutti.
In questa occasione sarà presentata l’ultima pubblicazione di d. Piero Rattin: “Beata solitudine, ospite insopportabile”.

 

Pellegrini a Lourdes spiritualmente e in streaming, il 4 settembre dalla cattedrale di Trento, guidati dal vescovo Lauro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Il primo fine settimana di settembre è da tempo dedicato al pellegrinaggio diocesano a Lourdes, guidato dal vescovo Lauro e animato da centinaia di persone, volontari e ammalati.
L’emergenza Covid ne impedisce quest’anno la partenza, ma “il Signore resta con noi lì dove siamo tuti i giorni, e che tutti i giorni possiamo fare esperienza di Dio, della sua presenza e della fedeltà della sua misericordia” scrive d. Cristiano Bettega, delegato dell’Area Testimonianza e Impegno sociale, agli ammalati, ai volontari, ai sanitari, ai pellegrini della diocesi.

L’invito è quello a raccogliersi in preghiera la sera di venerdì 4 settembre, alle 20.30, assieme al vescovo Lauro che guiderà la preghiera mariana dalla Cattedrale di Trento.

Per ragioni di sicurezza in Duomo saranno presenti solo alcune persone in rappresentanza di tutti. Ciascuno è però invitato a unirsi in preghiera da casa, in streaming attraverso il sito della diocesi oppure su Telepace Trento (canale 601).

“Chiaramente la preghiera è per tutti -sottolinea d. Bettega- sia per chi a Lourdes c’è già stato, sia per chi ci sarebbe andato quest’anno per la prima volta, sia per chi non ci è mai stato”, e affida l’intera diocesi alla protezione materna di Maria.

Dal 23 febbraio 2020 la rivista “Vivere Insieme” nelle case assieme a Vita Trentina

Si rinnova la rivista del Servizio Anziani, attenta al mondo di pensionati e anziani
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Con il 2020 il trimestrale “Vivere Insieme”, rivista che da sempre si rivolge con attenzione al mondo della terza età, sarà spedito quale inserto del settimanale Vita Trentina, in una modalità rinnovata che avrà numerosi vantaggi per ogni lettore:

Nella sua nuova versione “Vivere Insieme” garantisce

  • migliore grafica con testi chiari e fotografie di alta qualità;
  • arrivo più puntuale nelle case degli abbonati;
  • inalterata la qualità dei suoi contenuti;
  • con la quota di abbonamento invariata (€ 15,00 per tutto il 2020), si riceveranno anche quattro numeri di Vita Trentina, settimanale che offre un ampio panorama sulla vita delle nostre comunità;
  • ABBONATI versando il contributo di € 15,00 sul conto corrente postale IT 48 G 07601 01800 001000139491 o IT 84 X 03069 01856 1000 0000 1440

Con il tuo contributo “Vivere Insieme” potrà continuare ad essere strumento prezioso di formazione e informazione per ogni persona “diversamente giovane”.

“VIVERE INSIEME” ANNO 2020

Vivere Insieme n. 1-2020     

Pellegrinaggi diocesani, ecco cosa cambia nell’emergenza. Annullati Terra Santa giovani e Lourdes, confermato Santiago de Compostela

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

L’emergenza Coronavirus ha comprensibilmente stravolto il calendario dei Pellegrinaggi promossi dalla Diocesi di Trento nel 2020. A fronte anche nelle numerose richieste di chiarimento, la Diocesi (attraverso l’Opera Pellegrinaggi) comunica quanto segue:

sono ANNULLATI i pellegrinaggi in programma a:

  • S. Maria Val Mustair (23 luglio)
  • Terra Santa giovani (29 luglio – 5 agosto)
  • Lourdes (4-7 settembre)

Sono SOSPESI, in attesa di disposizioni, i pellegrinaggi in:

  • Albania (13-19 luglio)
  • Terra Santa (18-25 novembre)

Sono CONFERMATI i pellegrinaggi a:

  • Pinè per pensionati e anziani (12 settembre) con modalità non in presenza, ma diretta Tv e streaming (adeguate informazioni saranno fornite a tempo opportuno)
  • Santiago de Compostela (21 settembre – 2 ottobre)

Per ulteriori informazioni aggiornate si invita a telefonare in ufficio al mattino, ai seguenti numeri:  335-605.14.10 o 0461/891.155

Accedi al calendario completo dei Pellegrinaggi diocesani 2020.

 

Sussidi e iniziative della diocesi di Trento per la XXVII Giornata Mondiale del Malato del prossimo 11 febbraio 2019

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
In occasione della XXVII Giornata mondiale del Malato 2019 di lunedì 11 Febbraio, l’area Testimonianza della Diocesi ha predisposto sussidi utili per la preparazione e la celebrazione che possono essere utilizzati nelle Parrocchie, negli Ospedali e nelle Case di Riposo.

 

Locandina per Trento – messa in Santa Maria Maggiore

Locandina per le Valli – Gionata Mondiale Malato
 (ognuno finirà  di compilarla con la data e l’orario della propria messa dedicata ai malati)

Messaggio del Santo Padre Francesco

Indicazioni per la Messa GMM 2019

 

* * * * *

 

Liturgia della Parola Giornata Mondiale del Malato 2019 

Scheda teologica pastorale Giornata Mondiale del  Malato 2019  

Preghiera per XXVII Giornata Mondiale del Malato 2019
 (da fotocopiare e consegnare anche ai malati)

 

 

#iotisonovicino. La Diocesi di Trento attiva due linee telefoniche per aiuto solidale, ascolto e accompagnamento spirituale

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

#iotisonovicino: è l’hashtag che accompagna i due sportelli telefonici attivati dall’Arcidiocesi di Trento nei giorni dell’emergenza Coronavirus.

La prima linea telefonica risponde al numero 0461/261.166.

È curata dal Servizio Caritas Diocesana a cui ci si può rivolgere, in particolare, per bisogni urgenti e inderogabili, soprattutto di ordine materiale.

La seconda linea telefonica risponde al numero 0461/891.200 (Segreteria Generale della Curia Arcivescovile) e punta ad accogliere il desiderio di ascolto e accompagnamento spirituale, anche a seguito della sospensione delle celebrazioni comunitarie nelle parrocchie e dell’oggettiva difficoltà nel mettersi in contatto con il proprio parroco o qualche collaboratore. Alcuni preti diocesani si sono resi disponibili, a rotazione, per garantire questo servizio.

Entrambe le linee #iotisonovicino sono già attive:

dal lunedì al venerdì – orario 9.00-12.30 e 13.30-17.00.

Circa l’attività solidale, l’Area Testimonianza e Impegno Sociale della Diocesi ricorda inoltre che:

– è sospeso il servizio dello Sportello Unico di Accoglienza di via Endrici, mentre rimangono aperte le strutture di accoglienza per garantire il servizio alle persone già inserite;

– rimangono aperti i servizi Cedas (Centro di Ascolto) di Trento (9.00/12.30 con telefono 0461/261.166) e di Rovereto (14.30/16.30 con telefono 0464/423.263) a cui ci si può rivolgere su appuntamento dal lunedì al venerdì;

– sono sospesi i servizi di raccolta vestiario, i negozi Altr’uso di Trento e Rovereto e il magazzino mobili di Rovereto;

– sono tendenzialmente chiusi, per primarie ragioni di sicurezza sanitaria, i Centri di Ascolto e i Punti di Ascolto Parrocchiali sul territorio diocesano.

Aperte tutte le iscrizioni ai Pellegrinaggi diocesani per l’anno 2020

Disponibili ancora alcuni posti per la Terra Santa di marzo
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Sono aperte tutte le iscrizioni ai pellegrinaggi 2020 organizzati dalla Diocesi di Trento, attraverso il Servizio Salute Pellegrinaggi Anziani.

Ogni proposta è rivolta a chiunque è interessato ad un viaggio-percorso di conoscenza biblica, storica e geografica e desidera approfondire e alimentare la propria dimensione spirituale e di fede, con un’esperienza che da sempre anima il cuore degli uomini: il pellegrinaggio.

In particolare i pellegrinaggi ai luoghi di Santi e zone ferite d’Italia (9-12 maggio), Sta. Maria Val Mustair (23 luglio) e Lourdes (4-7 settembre), sono dedicati agli ammalati, per consentire loro di vivere pienamente la dimensione del pellegrinaggio, avendo a disposizione risorse umane e assistenziali qualificate.

visualizza il calendario dettagliato dei Pellegrinaggi diocesani 2020

Per informazioni ed iscrizioni:
Ufficio Pellegrinaggi a Trento, via Barbacovi 4
tel. 0461/891.155
mail: pellegrinaggi.malatitrento@gmail.com

Giornata mondiale del Malato: 11 febbraio vescovo Lauro al S. Chiara. Sabato 15 febbraio incontro con giovani e adulti coinvolti in esperienze di servizio ai malati

Le ineziative per la giornata del malato 2020 in diocesi di trento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Martedì 11 febbraio, festa della Madonna di Lourdes, la Chiesa celebra la Giornata mondiale del malato. L’arcivescovo Lauro presiederà una s. Messa nella chiesa dell’ospedale S. Chiara di Trento (alle ore 17.00) per ammalati e personale.

Domenica 9 e martedì 11 febbraio gli ospedali dell’ Azienda provinciale per i servizi sanitari ospitano alcuni concerti organizzati dalle scuole musicali del Trentino, con l’ obiettivo di portare un po’ di serenità ai pazienti.

In relazione alla Giornata del Malato nella diocesi di Trento è previsto sabato 15 febbraio un incontro rivolto a tutti i volontari – adulti e in particolare giovani – che accompagnano il pellegrinaggio diocesano a Lourdes organizzato in settembre, mettendosi a servizio come dame e barellieri.

Ecco il programma di sabato 15 febbraio presso il Seminario diocesano a Trento (Corso 3 novembre 46, con parcheggio interno):

  • alle 15.00 preghiera e ascolto di alcune testimonianze di giovani e meno giovani, uniti dal desiderio di mettere un po’ del proprio tempo a servizio degli ammalati, sia a Lourdes come all’Ospedale San Camillo o altrove;
  • alle 18.00 nella Chiesa del Santissimo (a fianco del Seminario) celebrazione dell’Eucaristia presieduta dal Vescovo Lauro; è messa parrocchiale, da condividere con la comunità;
  • alle 19.00, tornando in Seminario, momento conviviale e ristoratore.

sono invitati:

  • gli ammalati che hanno partecipato agli ultimi pellegrinaggi a Lourdes (soprattutto quelli che abitano a Trento o nei dintorni, per questioni di distanze…);
  • le dame e i barellieri degli ultimi pellegrinaggi a Lourdes;
  • gli iscritti a Ospitalità Tridentina;
  • i più giovani, che hanno condiviso il pellegrinaggio a Lourdes o che stanno facendo esperienza di volontariato al San Camillo;
  • i membri della Consulta di pastorale della salute;

Per questioni organizzative, confermare la presenza a cena, telefonando o scrivendo a Daniela: 0461/891.155 pellegrinaggitn.daniela@gmail.com

Il Servizio Salute Pellegrinaggi Anziani (a Trento in via Barbacovi 4, tel. 0461/891.127-155) mette anche a disposizione i sussidi proposti dall’Ufficio nazionale per la Pastorale della Salute:

 

Un centinaio alla preghiera di Avvento per l’Area Testimonianza e Impegno sociale

operatori e volontari del mondo Caritas, Missioni, Immigrati, Salute, Pellegrinaggi, Anziani, Ecumenismo e Acli
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

La chiesa parrocchiale di S. Pio X in Trento ha accolto nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 dicembre un folto numero di persone, invitate dai Servizi legati all’Area Testimonianza e Impegno sociale ad un momento di preghiera nel tempo di Avvento. L’invito erta rivolto a tutti coloro che a vario titolo operano nel mondo Caritas, ai gruppi missionari, nell’ambito dei migranti, la Consulta dei popoli, quanti sostengono l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, persone legate al mondo delle ACLI e del lavoro, chi segue l’ambito dei pellegrinaggi e le attività con e per gli anziani e gli ammalati. Un mondo variegato che il delegato d. Cristiano Bettega nella sua introduzione ha raccolto sotto il denominatore comune di chi “si prende cura dell’uomo nella sua interezza”.

La preghiera, ispirata alla spiritualità ecumenica delle comunità di Bose e di Taizé, è stata arricchita da gesti simbolici per ricordare concretamente i bisogni di coloro che più soffrono per le ingiustizie e le violenze del mondo contemporaneo: sono stati stesi una coperta termica e un grande lenzuolo bianco, poi illuminati e riscaldati da piccoli ceri accesi dai partecipanti.

A ricordo dell’incontro, a tutti i partecipanti è stato lasciato un piccolo calendario missionario del 2020 e un biglietto di auguri realizzato nel carcere di Trento.

L’incontro è terminato con un rinfresco natalizio, particolarmente gradito.