Teologia, nasce in Diocesi l’Istituto Guardini

Non solo insegnanti di religione. Vescovo: "Fiore all'occhiello della cultura". Speciale su VT
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’annuncio è ufficiale: in settembre comincerà l’attività il nuovo Istituto Superiore di Scienze Religiose (ISSR) della Diocesi di Trento intitolato al filosofo italo-tedesco Romano Guardini.  Approvato nello scorso aprile dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica e collegato con la Facoltà Teologica del Triveneto, l’ISSR formerà gli insegnanti di Religione Cattolica per le scuole di ogni ordine e grado. In questo senso, prenderà il posto del Corso Superiore di Scienze Religiose che non sarà più attivato in FBK. Ma l’offerta del nuovo Istituto di Scienze Religiose non sarà settoriale, ma aperta a tutta la comunità. “Vorrei che fosse un fiore all’occhiello della cultura locale, in dialogo col territorio”, auspica l’Arcivescovo Tisi a Vita Trentina, che dedica due pagine speciali all’importante novità. In contemporanea, si rinnova anche la formazione teologica per i seminaristi con la nascita di un nuovo ITA (Istituto teologico accademico), sempre legato alla Facoltà triveneta e in sinergia con l’ISSR.