“Sulla famiglia uno sguardo d’amore”

I due incontri della Diocesi per presentare l'esortazione sinodale "Amoris Laetitia"
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

«Amoris Laetitia chiede alla Chiesa di guardare in modo nuovo alle famiglie, così come sono, con uno sguardo più ricco di misericordia e di radicalità evangelica». Così don Paolo Gentili,  direttore dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia della Cei, ha introdotto i due incontri di presentazione dell’esortazione di Papa Francesco frutto del Sinodo dei vescovi sulla famiglia, organizzati a Trento dall’Ufficio diocesano Famiglia l’8 (per tutti all’oratoro del Duomo) e il 9 febbraio (per i preti, in Seminario). Con don Paolo anche Gigi De Palo, Presidente Nazionale del Forum delle Famiglie e la moglie Anna Chiara.

Nell’incontro con i preti (foto), presente il vescovo Lauro, è stata posta particolare attenzione al cap. VIII di “Amoris laetitia” , che coinvolge in prima persona i sacerdoti nel delicato ed impegnativo compito del discernimento personale e dell’accompagnamento delle situazioni di fragilità.

La famiglia come nuovo “ospedale da campo” l’ha definita don Paolo riprendo l’invito di Francesco alla Chiesa in uscita. “Abbiamo terrore della fragilità; Dio, invece, l’ha sposata. La porta della misericordia è sempre aperta sulle famiglie ferite”. Il direttore dell’Ufficio Famiglia Cei parla, riprendendo il testo dell’AL,  di necessità di “legge della gradualità, valorizzazione quanto di bene già c’è” e della necessità, soprattutto da parte dei preti  di “accompagnare, discernere,  integrare”, grazie anche al sacramento della riconciliazione.  Sui divorziati risposati, “abbiamo ridotto la questione – ammette don Paolo – a comunione sì o no. Si tratta invece di attivare un ‘discernimento dinamico’ per nuove vie di integrazione alla Chiesa”. “Nessuno – ha concluso citando l’esortazione papale – può essere condannato per sempre. Siate manifestazione luminosa della verità di Dio”.

ASCOLTA INTERVISTA A DON GENTILI E DE PALO ALLA RADIO DIOCESANA