Riscrivere la storia della sociologia a Trento

Tra principe vescovo e Via Verdi 26
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il recente ritrovamento in Archivio Diocesano degli appunti e quaderni di sociologia del professore di teologia morale e filosofia don Celestino Endrici, futuro vescovo di Trento, rappresenta l’occasione per ripensare la storia dell’insegnamento della sociologia nella città di Trento. Nel 1902, infatti, Endrici è nominato primo lettore di “sociologia cristiana”, incarico che ricoprirà fino al 1904, anno della sua nomina a vescovo. L’Istituto Universitario Superiore di Scienze Sociali, fondato nel 1962 ad opera di Bruno Kessler e divenuto in seguito la prima Facoltà di Sociologia istituita in Italia, trova così un illustre e inaspettato precursore e riscopre una storia finora dimenticata.
Per approfondire questo argomento, il Polo diocesano Vigilianum in collaborazione con l’Università di Trento propone giovedì 16 marzo alle ore 15.00, presso la sala convegni del Vigilianum, un pomeriggio di studio, con interventi di Katia Pizzini e dei professori Andrea Leonardi dell’Università e Severino Vareschi dello STAT.

 Allegato comunicato stampa congiunto Ufficio Stampa Università di Trento e Ufficio Stampa Diocesi di Trento.