I preti trentini si interrogano

Nelle settimane formative a Villa Moretta
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Le condizioni di vita e di ministero dei presbiteri in diocesi di Trento, oggi”. Ruotano attorno a questo tema le settimane formative del clero trentino, in programma a Villa Moretta, da tradizione, a gennaio. Il tema scelto ha cercato di tener conto delle domande dei partecipanti alle settimane di gennaio 2017, partendo anche dalla complessità socio-religiosa dell’“oggi” . In questa realtà così variegata in cui la Chiesa è percepita e vissuta in modo sicuramente diverso rispetto ad un passato anche recente; nella ricerca di riformulare la propria struttura e presenza anche attraverso le Unità Pastorali; con un calo esponenziale dei preti, ma ancor prima dei “fedeli” praticanti; con un aumento, non così chiaramente definito, del carico pastorale per i parroci e i collaboratori pastorali che rimangono, un laicato attivo che si assottiglia, qual è la nostra situazione umana e spirituale che ci caratterizza come cristiani-credenti e sacerdoti? Tra i relatori il vescovo emerito di Brescia, Mons. Luciano Monari; un prete di Vicenza, don Flavio Lorenzo Marchesini, coordinatore della pastorale diocesana e con un’esperienza come sacerdote “fidei donum”; un prete di Bolzano, don Gottfried Ugolini, che collabora con diverse realtà ecclesiali e con la nostra diocesi come “accompagnatore psicologico”; una suora “venturina”, <strong>suor Chiara Curzel, docente di Patristica.Il clima è quello dell’incontro-scambio nella fraternità sacerdotale diocesana con il vescovo Lauro, in un clima di preghiera favorito dalla lectio divina continuata su San Paolo proposta da don Piero Rattin e don Stefano Zeni.

 

  • prima settimana 15-19 GENNAIO (anni di ordinazione pari)
  • seconda settimana 22-26 GENNAIO (anni di ordinazione dispari)

scarica il programma completo della settimana