Primiero accoglie le clarisse cappuccine

Il saluto corale della comunità alla nuova "presenza orante"
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La comunità del Primiero ha accolto le nove Suore Clarisse Cappuccine, provenienti dalle Marche terremotate,  che hanno preso il posto, nel Convento di Tonadico, dei frati cappuccini. A guidare, sabato pomeriggio la s. Messa di benvenuto l’arcivescovo Lauro, insieme con tutti i parroci del Primiero Vanoi guidati dal decano di Primiero, don Giuseppe Da Pra. Nell’omelia il vescovo ha ringraziato le suore per aver accolto la proposta di venire a vivere in Primiero ed ha esaltato il ruolo della loro “piccola comunità orante”.

Al termine della solenne santa messa il discorso di benvenuto del Sindaco di Primiero, Daniele Depaoli e il primo messaggio delle suore clarisse: “Viviamo – spiegano – l’impegno della preghiera liturgica, del lavoro per sostenerci e per condividere le necessità di quanti sono nel bisogno, della vita fraterna e dell’ accoglienza di chi ha piacere di pregare con noi, di compartecipare gioie, preoccupazioni, speranze e fatiche della vita. Desideriamo vivere in sinergia con la Chiesa locale a cui apparteniamo e con la parrocchia in cui siamo inserite, offrendo un servizio secondo le nostre possibilità e secondo la finalità della nostra vita”.

Foto LaVocedelNordEst.it