“Da Rosmini a De Gasperi”, pubblicati atti del convegno

Vigilianum, 23 novembre 2017, ore 18
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Giovedì 23 novembre alle ore 18, presso l’Aula Magna del Vigilianum, i curatori Paolo Marangon e Marco Odorizzi presentano in dialogo con Emanuele Curzel il libro “Da Rosmini a De Gasperi: spiritualità e storia nel Trentino asburgico. Figure a confronto“.

Il volume, che raccoglie gli atti dell’omonimo convegno di studi del 2016, esamina una galleria di personaggi che hanno segnato in profondità la storia trentina dall’età napoleonica alla Grande Guerra: figure eminenti come Antonio Rosmini e Alcide De Gasperi; figure rappresentative della sensibilità prevalente del cattolicesimo trentino quali i vescovi Tschiderer o Endrici, ovvero i vicari Freinadimetz e Boghi o il canonico de Gentili; figure fortemente carismatiche, ma con un’influenza circoscritta, come Giovanni a Prato e Lorenzo Guetti nel campo cattolico oppure Antonio Piscel in quello socialista; infine figure di indubbio rilievo nazionale, ma marginali nel contesto locale quali Emilio Chiocchetti e Antonietta Giacomelli. Si tratta dunque di un approccio prosopografico alla storia della spiritualità in terra trentina: non un centone di medaglioni slegati gli uni dagli altri, bensì una selezione di figure a confronto, in dialogo e talora in conflitto. È proprio questo intreccio di relazioni e influssi reciproci che fa emergere un’immagine nuova, dinamica e plurale del Trentino asburgico e mette in luce le diverse «anime» che, in vario modo, l’hanno segnato e talora plasmato.