Papa ai media: “No al male protagonista, ma fiducia e speranza”

Il messaggio per la Giornata delle Comunicazioni Sociali
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nel messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali (in calendario il 28 maggio, sul tema “Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo“) diffuso oggi in occasione del patrono dei comunicatori San Francesco di Sales, Papa Francesco sottolinea il “bisogno di spezzare il circolo vizioso dell’angoscia e arginare la spirale della paura, frutto dell’abitudine a fissare l’attenzione sulle ‘cattive notizie’ , senza “scadere in un ottimismo ingenuo”. In un contesto dove  “si può essere tentati di anestetizzare la coscienza o di scivolare nella disperazione”, il Papa invita a ricercare “uno stile comunicativo aperto e creativo, che non sia mai disposto a concedere al male un ruolo da protagonista, ma cerchi di mettere in luce le possibili soluzioni, ispirando un approccio propositivo e responsabile”. “Vorrei invitare tutti – aggiunge – a offrire agli uomini e alle donne del nostro tempo narrazioni contrassegnate dalla logica della “buona notizia”. “Il filo con cui si tesse la storia sacra tra Dio e l’umanità, – ricorda ancora Francesco –  è la speranza e il suo tessitore non è altri che lo Spirito Consolatore”.

In allegato testo completo del messaggio e locandina della giornata