Musei ecclesiastici, porte aperte 21-22 ottobre

Ritornano le Giornate nazionali dell'AMEI. Ingresso gratuito al Museo Diocesano
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sabato 21 e domenica 22 ottobre si svolgeranno in tutta Italia le Giornate Nazionali dei Musei Ecclesiastici, iniziativa ideata da AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) per promuovere la conoscenza di questa peculiare categoria di musei, più di 220 in Italia.

Tema di questa V edizione: Se scambio cambio. L’idea, cioè, della disponibilità a un’apertura a più livelli, la volontà di fare delle Giornate AMEI un’occasione unica di “apertura” e crescita comune. A livello locale l’iniziativa vedrà come protagonista il Museo Diocesano Tridentino, che offrirà a tutti l’ingresso gratuito alla sede di Palazzo Pretorio e alla mostra Viaggi e incontri di un artista dimenticato. Il Rinascimento di Francesco Verla, aperta fino al 6 novembre.

Ma le iniziative intendono stimolare la riflessione dei visitatori anche su argomenti di urgente attualità. Sabato 21 ottobre alle ore 16.00 sala arazzi ospiterà Testimonianze di cambiamenti possibili. Anche in carcere, un racconto autobiografico di un ex detenuto che, dopo aver scontato la sua pena, è riuscito a inserirsi nella società. Io per te sono l’altro (sabato 21 ore 18.00) è un’azione teatrale ideata e condotta da Il Funambolo, con Clara Setti e Guido Laino: un percorso eccentrico attraverso alcune opere opere del Museo, che modifica, interroga e confonde continuamente la posizione dell’altro. Musica oltreconfine è il titolo del concerto di un gruppo interculturale, Incroci Musicali, formato da 10 ragazzi che utilizzano la musica come linguaggio universale.

Domenica Primerano, direttrice del Museo Diocesano Tridentino e presidente nazionale AMEI – FOTO ZOTTA (compresa quella in apertura)

Lo scambio proposto quest’anno dal Museo Diocesano Tridentino è tra nord e sud Italia, tra due realtà profondamente diverse, Trento e Palermo. Il 21 ottobre Domenica Primerano, presidente AMEI  (nella foto) sarà a Palermo per sottoscrivere l’atto di donazione alla Casa Museo Puglisi di un’opera realizzata da Claudio Parmiggiani su commissione di Amei. Il 22 ottobre alle ore 18.00 Maurizio Artale, Presidente del Centro di accoglienza “Padre Nostro”, fondato dal sacerdote palermitano ucciso dalla mafia nel 1993, arriverà a Trento per raccontare la vita di un quartiere difficile, Brancaccio, e l’azione di Padre Puglisi e dei suoi continuatori per sconfiggere la mafia.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero e gratuito. Il programma completo è disponibile sul sito: www.museodiocesanotridentino.it