L’Aquila a don Bepi Grosselli

IL SIGILLO DELLA CITTA' DI TRENTO AL NOTO PRETE NOVANTENNE
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Raccogliendo le sollecitazioni di numerosi amici ed estimatori, ho l’onore di conferire a don Giuseppe ‘Bepi’ Grosselli l’Aquila ardente di San Venceslao, quale segno di gratitudine per la sua capacità di mettere in rapporto sapienza e scienza, cielo e terra, vangelo e società“. Così, giovedì 1 dicembre,  il sindaco di Trento, Alessandra Andreatta ha consegnato nelle mani del novantenne don Grosselli il prestigioso simbolo della città di Trento.

Intervento sindaco Andreatta