Il Trentino ricorda con affetto don Riboldi

Il vescovo emerito di Acerra, scomparso a 94 anni, legato alle Giudicarie
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tocca da vicino anche il Trentino, a cui era molto legato, la scomparsa di Monsignor Antonio Riboldi, 94 anni, in prima linea accanto ai terremotati del Belice e battagliero vescovo di Acerra, nella terra della camorra. Riboldi, rosminiano, aveva una predilezione per le Giudicarie fin da quando nei primi anni Novanta iniziò ad accompagnare gruppi di giovani della sua Diocesi  nella colonia della Madonna del Monte per un periodo di soggiorno formativo a contatto con la comunità locale. Da allora ogni estate soggiornava per un periodo di riposo nelle valli Giudicarie mettendosi a disposizione per celebrazioni liturgiche e per momenti di ascolto personale. In una delle ultime occasioni, a Tione nel 2013, aveva presentato il suo libro “Ascolta, si fa sera” che raccoglieva le sue riflessioni nell’omonima, storica, rubrica radiofonica della Rai.

Ecco la testimonianza di Mario Antolini raccolta dalla radio diocesana Trentino inBlu